Connettiti con noi

2009

Manchester City, Mancini crede ancora al quarto posto ma perde la testa

Pubblicato

su

L’allenatore del Manchester City, Roberto Mancini, è intervenuto ai microfoni di Sky Sports al termine della partita persa contro l’Everton, dove il tecnico dei Citizens ha ribadito di avere fiducia per quanto riguarda la qualificazione alla prossima Champions League: “Abbiamo giocato una buona partita, ma il calcio è un gioco strano. A volte giochi bene ed è impossibile segnare, ma l’Everton è un’ottima squadra. Non sono contento perchè abbiamo perso, ma i miei giocatori hanno giocato bene. Abbiamo otto partite al termine ed abbiamo possibilità  di arrivare quarti”.

Mancini ieri sera è stato espulso a causa di una rissa a bordocampo con David Moyes, e l’ex tecnico dell’Inter si è voluto scusare: “E’ stato un errore e mi dispiace, ma volevo la palla perchè mancavano cinque minuti e volevo giocare quel pallone per segnare un gol”.

Scuse che sembrano essere state accettate da Moyes: “Sono rimasto sorpreso – dice l’allenatore dei Toffeemen -. Non mi aspettavo di essere mandato via. Non so cosa avessi fatto di sbagliato, fors eho tenuto per qualche secondo di troppo la palla, ma volevo fare un cambio. Ho velocizzato le cose prendendo la palla. Queste cose succedono, lui (Mancini, ndr), ha dimostrato di avere passione per il gioco ed è accettabile. Andrò nel suo ufficio per una bevuto, spero che sarà  lì anche lui”.