Mancini ct dell’Italia: da Balotelli a Evani e Pirlo, ecco formazione e staff

mancini
© foto www.imagephotoagency.it

Mario Balotelli in attacco, Alberigo Evani collaboratore e Andrea Pirlo nello staff federale: con Mancini Italia super rinnovata, le ultime notizie sulla Nazionale

Che Italia sarà quella di Roberto Mancini? Innanzitutto sarà una Nazionale con molte facce nuove, specialmente a livello di staff. Alberigo Evani, al momento ct dell’Italia Under 21, sederà a fianco del Mancio sulla panchina dell’Italia. Lascerà vacante quella degli Azzurrini e sarà il braccio destro di Mancini. Ci sarà anche Andrea Pirlo, l’ex centrocampista avrà un ruolo nello staff azzurro, probabilmente farà il collaboratore. Non solo Evani e Pirlo, bisognerà capire che ne sarà di Carminati, che potrebbe essere assunto a gettone dalla FIGC. Infine, ecco i “russi”. Gregucci, Salsano e Battara si sono svincolati dallo Zenit e sono pronti a dire di sì all’Italia di Roberto Mancini. Il gruppo storico si può riformare, con qualche aggiunta, come si è visto.

Molte le novità anche a livello di formazione, almeno per quanto concerne l’esordio Italia-Arabia Saudita. Una su tutte, Mario Balotelli. Il centravanti del Nizza (in procinto di scatenare un’asta di mercato) tornerà in azzurro dopo quattro anni di esilio e diventerà uno dei pilastri in attacco. Si ripartirà anche da Insigne e da Chiesa, che in un ipotetico 4-2-3-1 coprirebbero il ruolo di ali. Mancini ha sempre preferito centrocampisti fisici e possenti, quindi Pellegrini e Gagliardini sembrano perfetti per la cerniera a due sulla linea mediana, con Cristante incursore. Si pensa a Perin in porta favorito su Donnarumma – ma la questione portiere è in divenire – e in difesa il blocco è rossonero, con Bonucci e Romagnoli centrali. Sulle fasce qualche interrogativo: Criscito e Zappacosta? Emerson e Florenzi? Darmian e De Sciglio? Ancora bisogna capire chi giocherà.