Mancini e il ritorno all’Inter: «Scelta di amore e riconoscenza»

mancini
© foto www.imagephotoagency.it

Ad un anno di distanza dal polemico addio, Roberto Mancini è tornato sulla sua seconda avventura sulla panchina dell’Inter: ecco le parole del tecnico dello Zenit San Pietroburgo

Dopo l’addio burrascoso all’Inter nell’agosto 2016, Roberto Mancini è ripartito dalla Russia, dalla panchina dello Zenit San Pietroburgo. Un avvio di stagione più che positivo per la compagine russa: «Sono soddisfatto del nostro lavoro e del nostro avvio. Gli obiettivi sono chiari: vincere lo scudetto e rientrare in Champions», le parole del ‘Mancio’ al Guerin Sportivo. Ma il tecnico di Jesi è tornato anche sulla sua seconda esperienza sulla panchina nerazzurra, conclusasi in malo modo per divergenze sul calciomercato

Ecco le parole del tecnico al Guerin Sportivo: «Dopo il rientro all’Inter, una scelta fatta per amore e per riconoscenza verso un club che mi rimarrà per sempre nel cuore, avevo detto che sarei tornato all’estero dove mi trovo meglio. La Premier è il top ma vi garantisco che lo Zenit è una società di immenso prestigio». In chiusura, un auspicio sul futuro del club russo: «Appena torneremo in Champions, vedrete che qua arriveranno anche tante altre stelle che magari per ora  – conclude Mancini – non se la sono sentita di scegliere San Pietroburgo».