Connettiti con noi

Hanno Detto

Sassuolo, Marlon: «Ritorno al Barcellona? Penso solo a far bene qui»

Pubblicato

su

Marlon racconta la sua esperienza al Barcellona e al Sassuolo: ecco le dichiarazioni del difensore brasiliano dei neroverdi

Marlon si racconta in un’intervista a Sport: le dichiarazioni riportate da Sassuolonews.net.

LA CARRIERA – «Sarò sempre grato al Barcellona perché mi ha portato in Europa. A Sassuolo penso di essere migliorato molto nella tattica e nella posizione, oltre all’atteggiamento difensivo in generale. Oggi ho 26 anni e tanta esperienza, e lavoro ogni giorno per migliorare in allenamento e in partita. Il trasferimento a Sassuolo è stato il meglio per me».

ALLENATORI«Da De Zerbi a Sassuolo, a Luis Enrique, che ha avuto un’idea di calcio molto simile a Guardiola, lo stile che ha segnato la storia del Barça in tutti questi anni. L’allenatore non vuole sprecare un pallone e ci chiede sempre, in base alle difese, molta aggressività e una reazione immediata quando perdiamo il controllo della palla. Con De Zerbi un difensore è il primo costruttore del gioco, è un allenatore molto tecnico e avrà un grande futuro».

FUTURO«Se posso tornare al Barça da protagonista? Oggi penso solo al Sassuolo e voglio dare tutto fino alla fine. Non ho nient’altro nella mia testa. Allo stesso tempo sarei un bugiardo se mi dicessero che non mi piacerebbe giocare di nuovo al Barça. Sarebbe un grande piacere, un sogno, tornare in un club importante come l’FC Barcellona, ​​giocare la Champions League e vincere titoli».

MESSI O RONALDO?«Li ho affrontati entrambi. Messi e Cristiano sono i giocatori più grandi, ma per le caratteristiche che abbiamo io e Messi è stato più difficile cercare di fermare Leo. Messi è imprevedibile con la palla, sa cosa succederà prima di prenderla. Inoltre, ha una velocità impressionante nel cambiare la sua velocità e nell’accelerazione quando decide di attaccare la porta rivale».

Advertisement