Milan, Cantamessa: “Ricorso Ibra basato sulle sue parole”

© foto www.imagephotoagency.it

Leandro Cantamessa, legale e membro del consiglio d’amministrazione del Milan, ha definito la linea difensiva per il ricorso contro la squalifica di Zlatan Ibrahimovic, fermato per tre giornate dopo l’espulsione di Firenze: “Nessuno meglio di lui può sapere come sono andate le cose – dice l’avvocato ai microfoni di calciomercato.it – quindi il ricorso si baserà  su quello che ha già  detto Ibrahimovic. La parola incriminata resta una ma va chiarito il destinatario. E’ verosimile pensare che si sia rivolto a se stesso. Recidiva? Sono comportamenti diversi. Nella precedente espulsione, quella contro il Bari, gli è stato attribuito un comportamento violento. In questo caso, invece, si tratta di espressione ingiuriosa. Cristiano Ronaldo? Solo il presidente sa quali sogni può realizzare, ma questi sogni alimentano quelli dei tifosi. Loro riescono a vedere in prospettiva, gli fornisce quell’entusiasmo in più che può fare solo bene all’ambiente”

Fonte: Repubblica.it