Si spegne Enrico Ameri – 7 aprile 2004 – VIDEO

Il 7 aprile 2004 scompare Enrico Ameri, una delle voci più mitiche e famose di “Tutto il calcio minuto per minuto”

All’età di 77 anni, in seguito ad una crisi cardiaca, il 7 aprile 2004 si spegne una delle voci più mitiche e famose di Tutto il calcio minuto per minuto, quella di Enrico Ameri. Considerato l’erede d Nicolò Carosio, ha raccontato come prima voce della celebre trasmissione radiofonica le gesta di tanti calciatori e le emozioni più forti della Serie A, e non solo, dal 1960 al 1991. Dopo il suo trasferimento a Roma nel 1943, i suoi esordi in RAI nel 1949 lo vedono dedicarsi principalmente alla cronaca e al ciclismo. Nel 1955 tiene quindi la sua prima radiocronaca calcistica con la partita Udinese-Milan.

Tutti i principali eventi calcistici di quegli anni vengono raccontati e descritti dalle sue radiocronache, sempre molto avvincenti e coinvolgenti, capaci di far vivere questo sport a chi non poteva vederlo. Ameri è stato, insieme ad altri grandi nomi come Bortoluzzi, Ciotti, Provenzali, Ferretti, Foglianese e Luzzi, una delle voci radiofoniche simbolo di quegli anni, fedele e puntuale dei pomeriggi domenicali degli appassionati di calcio italiani. Un’affascinante avventura, quella della radio, che trovava proprio in personaggi come Ameri la sua più grande consacrazione.

La sua ultima radiocronaca si tenne appunto nel 1991 in un Genoa-Juventus, ma va ricordata anche, tra le date simboliche della sua carriera, il 16 luglio 1969. Ameri racconterà infatti da Houston la partenza della missione Apollo 11 e lo storico allunaggio di pochi giorni dopo. Dopo il suo ritiro dall’attività fu chiamato dalla stagione 1991-92 alla conduzione di Domenica Sport, presentando saltuariamente su RadioDue GR2 Anteprima Sport, che dava la linea agli inviati di Tutto il calcio minuto per minuto per le ultime dai campi prima dell’inizio delle gare.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.