Torreira saluta la Sampdoria: «Due anni bellissimi, vorrei rimanere in Italia»

torreira
© foto Valentina Martini

Lucas Torreira, gioiellino della Sampdoria, piace eccome al Napoli e dopo il Mondiale potrebbero esserci sviluppi importanti in tal senso

Tutti gli occhi sono su Torreira, anche nel giorno del Torneo di Ravano, cui ha assistito insieme ad Angelo Palombo. I cronisti presenti, a margine dell’evento, gli hanno chiesto lumi riguardo al suo futuro, visto che i rumors di mercato che lo accostano al Napoli sono tornati ad essere insistenti: «Contro la mia Spal, la mia ultima partita con la maglia della Sampdoria? L’ultima sì, ma perchè è terminato il campionato. Poi vedremo cosa accadrà. Voglio finire nel migliore dei modi, per ora non posso dire dove sarò nei prossimi mesi. I tifosi blucerchiati mi vogliono bene e qui ho trascorso due anni bellissimi. Futuro in Italia o all’estero? In Italia si sta bene, si mangia bene ed è uno dei posti migliori dove vivere. Non mi sbilancio, non ho parlato neanche col mio procuratore».

Quindi il discorso si sposta sulle questioni di campo, visto che Oscar Tabarez lo ha inserito nella lista dei preconvocati per il Mondiale in Russia: «Tornerò a casa, visto che mi aspetta l’Uruguay. Voglio prepararmi bene, andare al Mondiale e coronare un sogno. Ci saranno due settimane di allenamenti e poi il commissario tecnico sceglierà i 23 da convocare. Qui alla Samp siamo in tanti a poter andare in Russia».