Nuovo Stadio Fiorentina, sì al progetto: «Rinascimento viola!»

© foto www.imagephotoagency.it

Nuovo Stadio Fiorentina: progetto da 40 mila posti per la città di Firenze. L’intervento di Della Valle, Cognigni e del sindaco Nardella

Nuovo Stadio Fiorentina: le dichiarazioni – 11 marzo, ore 9.40

Oltre ai Della Valle, anche altre personalità politiche e sportive hanno parlato del nuovo stadio. Luca Lotti, ministro dello sport, è nato in provincia di Firenze (è di Montelupo Fiorentino) e sente molto la questione. Lotti su Twitter ha scritto: «Felice che anche Firenze possa avere il nuovo stadio, bello e funzionale, come merita una delle città più straordinarie al mondo». Anche i capi delle tifoserie si sono detti entusiasti dei progetti, i cui plastici saranno esposti a Palazzo Vecchio proprio per permettere ai fan di osservarli. Il sindaco Dario Nardella infine ha mostrato ottimismo per lo stadio: «Se fino a qualche giorno fa ho detto che c’erano 7 possibilità su 10 di realizzarlo, oggi dico che siamo a 9».

Nuovo Stadio Fiorentina: la presentazione

Questa mattina è stato presentato il progetto del nuovo stadio Fiorentina. L’impianto potrà ospitare 40.000 spettatori, con visibilità perfetta del campo di gioco. Nella cornice della Sala d’Arme di Palazzo Vecchio è stato presentato questa mattina il progetto del nuovo stadio della Fiorentina. Erano presenti in conferenza per esporre e illustrare i temi del progetto e contestualmente per rispondere alle domande dei giornalisti presenti, il patron della Fiorentina, Andrea Della Valle, il presidente esecutivo Mario Cognigni, il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, e l’assessore allo Sport del comune di Firenze, Andrea Vannucci. Nel corso del suo intervento, Della Valle ha parlato del progetto come di un primo passo per il Rinascimento viola: «Speriamo si possa esser d’esempio per un Rinascimento viola, siamo fermamente convinti di questo progetto». Gli fa eco il presidente Cognigni: «Notavo scetticismo in merito, ma il progetto di questo stadio è una realtà concreta. E’ una struttura voluta insieme al Comune: partiremo da soli, poi potremo affiancarci dei partner, noi siamo qui per la politica del fare». Infine, il sindaco Nardella: «Oggi è un punto di svolta, abbiamo imboccato una strada di non ritorno. E’ un percorso iniziato nove anni fa: lo stadio non sarà una cattedrale nel deserto, non è un progetto per la squadra ma per la città tutta di Firenze. Investire 300-400 milioni di euro vuol dire creare 4000 posti di lavoro».