Ospina, Meret, Audero e Rafael: in Serie A ci sono sempre più portieri assist-man

© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Mirante è solo l’ultimo portiere in Serie A che in questo campionato si è trasformato in un assist-man

C’è una nuova tendenza in questa Serie A: i portieri assist-man. Sempre più squadre in Italia sfruttano i lanci lunghi e i rinvii dei propri portieri per trasformare l’azione da difensiva immediatamente in offensiva. I portieri sono diventati i primi attaccanti delle squadre per la felicità dei propri allenatori.

Il primo è stato Rafael che, subentrato all’infortunato Zoet, ha servito con un lancio lungo Galabinov nel match che lo Spezia ha vinto contro l’Udinese. Poi è toccato ad Audero. L’estremo difensore bluerchiato, nel match contro la Fiorentina, ha servito chirurgicamente con un lancio lungo Verre il quale ha segnato il gol del 1-2. Ieri è toccato ad Ospina lanciare in profondità un pallone d’oro ad Osimhen che ha ringraziato e segnato il suo primo gol con la maglia nerazzurra. Quello di Antonio Mirante non è stato un vero e proprio assist, però il lancio lungo con il quale ha trovato Mkhitaryan (che a sua volta ha messo davanti alla porta a Dzeko) vale l’ingresso in questa speciale lista.