Pagelle Napoli-Milan, i voti partenopei: Insigne “spiega” l’esonero di Ventura, pausa Callejon

insigne
© foto www.imagephotoagency.it

Pagelle Napoli-Milan, i voti dei partenopei: Insigne chiarisce l’esonero di Ventura, Koulibaly è il solito fenomeno difensivo, Callejon si prende una pausa

REINA 6 – Un paio di interventi nella seconda parte di gara, a sigillare i tre punti del rilancio dopo la frenata di Verona. Sul gol di Romagnoli avrebbe potuto fare qualcosa in più?

HYSAJ 6 – Prova da onesto “soldatino” sulla fascia di competenza di un Bonaventura in difficoltà dall’inizio alla fine. Ogni tanto fa capolino fin sul fondo, ma con esiti alterni…

ALBIOL 6.5 – Accetta l’uno contro uno con Kalinic prima e Andre Silva poi: fa bene, perché i duelli lo vedono sempre uscire vincitore. Ma a partita conclusa si prende un giallo ampiamente evitabile…

KOULIBALY 7 – Mai in apprensione, nemmeno quando deve gestire velenosi disimpegni aerei in ripiegamento, si regala anche un dribbling (riuscito) in area rossonera: fenomeno

MARIO RUI 6.5 – Pensare che possa non far rimpiangere Ghoulam è quasi eresia, ma nel primo tempo la sua prestazione è davvero convincente. Non ha ancora la miglior tenuta e cala sulla distanza (19′ st MAGGIO 6 – Entra nel momento di maggior sofferenza, ma il raddoppio rasserena il finale di gara)

ALLAN 6.5 – Avvio macchinoso, crescendo convincente: scaldato il motore, torna a macinare chilometri e gioco in mezzo al campo

JORGINHO 6.5 – Prende per mano la squadra, facendola salire di colpi fino all’inevitabile gol del vantaggio. Fa storcere il naso solo in fase di finalizzazione, con un paio di conclusioni sparecchiate malamente in curva

HAMSIK 6 – Mette alle corde la mediana rossonera fino a quando la retroguardia rossonera non cede sotto i colpi partenopei. Nella ripresa la brillantezza atletica della squadra cala e lui, come al solito, ne fa le spese (24′ st ZIELINSKI 7 – Quel che si dice incidere dalla panchina: al primo pallone toccato chiude la partita beffando Donnarumma in mezzo alle gambe)

CALLEJON 5.5 – Si prende un turno di pausa: spaventa subito Donnarumma con un colpo di testa, poi però sparisce dalla partita e non riesce più ad incidere

MERTENS 7 – Giochicchia per un po’, ma col suo talento basta poco di più per risolvere le partite. Come quando fraseggia con Insigne e sfiora il raddoppio, come quando lo ispira mettendo in porta Zielinski

INSIGNE 7 – Ogni volta che un Insigne scende in campo e gioca così, nel mondo un Ventura viene esonerato: spiana la strada col primo gol, poi esalta Donnarumma ma anche il pubblico del San Paolo

ALL. SARRI 6.5 – Non si inventa nulla, perché nulla c’è da inventare: riparte dalle sue certezze dopo il pareggio di Verona e torna ad intascare i tre punti. Anche se la squadra non sta girando a cento all’ora, e la parte centrale della ripresa lo testimonia…

PAGELLE NAPOLI-MILAN: I VOTI DEI ROSSONERI