Connettiti con noi

Calciomercato

Pavoletti pesce fuor d’acqua: il Napoli ripensa a Muriel?

Pubblicato

su

pavoletti tatarusanu napoli fiorentina

Napoli: Pavoletti non a proprio agio negli schemi di Sarri, investimento sbagliato? Muriel della Sampdoria può essere l’uomo giusto per gli azzurri

Lo strano caso di Leonardo Pavoletti. Se c’è ancora un rebus da risolvere dopo il mercato di gennaio in casa Napoli è quello legato all’ex attaccante del Genoa, arrivato all’ombra del Vesuvio per una cifra pari a 18 milioni di euro. Uno sproposito se si considerano le prestazioni in maglia azzurra di Pavoloso, un prezzo congruo se ci si riferisce ai due anni straordinari vissuti in rossoblù con Gasperini prima e con Juric poi. Eppure De Laurentiis sta cominciando a chiedersi se il gioco sia valso davvero la candela, se Pavoletti possa essere considerato un giocatore pronto a ritagliarsi un ruolo importante a livello nazionale e internazionale. Per ora i segnali non possono essere certamente positivi. La prestazione opaca offerta contro il Crotone certifica l’inadeguatezza del bomber nel 4-3-3 di Sarri e, ad osservarne i movimenti, ci si rende facilmente conto che oggi sembra ancora un pesce fuor d’acqua. In questo contesto pesano anche i tanti infortuni che Pavoletti ha dovuto superare nella prima parte di stagione, ma la certezza è che il Napoli abbia investito su un profilo certamente non ideale dal punto di vista tattico. Dato che fa emergere ancor di più una certa asincronia fra staff tecnico e società, che hanno sempre viaggiato su linee parallele e mai convergenti.

Napoli: Pavoletti pagato troppo?

Difficile pensare che sia stato l’allenatore a chiedere un uomo d’area di rigore come Pavoletti, visto che Sarri avrebbe desiderato un attaccante che per caratteristiche si avvicinasse di più a Kalinic, centravanti di manovra che agevola maggiormente il gioco degli esterni d’attacco e gli inserimenti di Hamsik. Arrivare al croato della Fiorentina a gennaio era una missione praticamente impossibile. E allora il Napoli si è accontentato di dimostrare alla piazza di non essere quiescente come l’anno scorso, prendendo un buon giocatore a cifre alte, ma non proibitive. Chi si accontenta non sempre gode e ora Pavoletti è diventato un oggetto da maneggiare con cura. I bonus sembrano essere terminati, a maggior ragione adesso che il Napoli è fuori dalla Champions League, e non rimane che attendere giugno. Per tentare l’affondo definitivo a Luis Muriel, talento cristallino che ora ha finalmente dimostrato di avere la maturità per poter giocare in una grande squadra. Ma prima sarà meglio chiedere un parere a Sarri o ad un’eventuale nuovo allenatore, altrimenti si rischia un Pavoletti-bis che De Laurentiis farebbe molta fatica a digerire.

Advertisement

News

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.