Petagna: «Non siamo da meno dell’Inter. Gasperini? Ecco cosa mi dice»

petagna atalanta
© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Petagna, centravanti dell’Atalanta, ha commentato il momento della Dea, il lavoro di Gasperini e la sfida con l’Inter dell’amico Gagliardini. Le ultimissime notizie

Andrea Petagna è il centravanti titolare dell’Atalanta dei miracoli. Il calciatore ha parlato a “Sky Sport” del lavoro di Gasperini, di Gagliardini, del duello con l’Inter e di molto altro ancora: «Sono io che devo tutto a Gasperini perché sono arrivato dopo una stagione ad Ascoli in cui ho giocato poco e lui mi ha dato fiducia, mi aiuta a migliorare, insieme al suo secondo allenatore, mi sopporta e mi supporta, e sono io che ringrazio lui. In ritiro, quando sono arrivato a Bergamo, il mister mi ha dato fiducia, non mi ha fatto sentire un ragazzino ma mi ha fatto sentire importante dandomi dei consigli. Qualche strigliata c’è stata, mi urlava che dovevo correre di più. Ora sono diventato un atleta, mi alleno molto e sono felice. Gagliardini? E’ un amico, ci vediamo molto spesso, è stato un compagno di squadra. Si è imposto all’Inter perché è un grande giocatore. Ci manca nello spogliatoio ma cercheremo di arrivare davanti a lui in classifica. Io mi aspettavo di essere in questa posizione perché siamo giovani, vogliamo migliorare, siamo un grande gruppo. L’Inter è una squadra importante con tanti campioni ma noi non siamo da meno».