Pisano lascia Verona, sul mercato l’Hellas pensa alla difesa

simone ganz hellas verona
© foto www.imagephotoagency.it

I neo promossi veneti tra conferme e nuovi innesti. Cantiere aperto in difesa: per un Pisano che lascia, ci sono Ferrari, Caracciolo e Souprayen che raddoppiano

Una squadra va sempre fatta dalle fondamenta, cioè la sua ossatura portante, e, quando si tratta di neo promosse, ecco che il discorso si fa ancora più delicato. Per affrontare il ritorno in Serie A, l’Hellas Verona punta a rinforzarsi ed è subito costretto a giocare in difesa sul mercato: Eros Pisano è infatti pronto a partire, destinazione Bristol City in Inghilterra (contratto già fatto fino al 2020 per lui, e visite mediche nei prossimi giorni). I veneti vogliono ora scongiurare gli addii degli altri titolari difensivi della squadra di Pecchia, ovvero Caracciolo, Souprayen e Ferrari. Il primo, cercato dal Palermo, è stato dichiarato incedibile; il terzino francese è in scadenza di contratto e lo si vuole allungare almeno fino al 2019; discorso più lungo per il centrale Under 21 e di proprietà del Bologna, con il quale si sta trattando il rinnovo del prestito ma per cui bisognerà attendere il termine dell’Europeo per avere una risposta definitiva. I rinforzi potrebbero invece essere altri due giovani profili italiani: il d.s. Filippo Fusco segue da vicino Gian Filippo Felicioli, in prestito dal Milan all’Ascoli quest’anno, e Federico Dimarco, dell’Inter ma nell’ultima stagione in forza all’Empoli, come rinforzi per le fasce arretrate.