Premio Socrate 2019 a Wanda Nara, omaggiata per la libertà di parola e di opinione 

Premio Socrate 2019 a Wanda Nara, omaggiata per la libertà di parola e di opinione
© foto www.imagephotoagency.it

Wanda Nara, moglie dell’attaccante dell’Inter, Mauro Icardi, riceverà oggi il Premio Socrate 2019 per la liberà di parola e di opinione 

Quest’oggi a Milano, verranno assegnati i premi Socrate 2019. Si tratta di un premio fondato 7 anni fa da Cesare Lanza che ha lo scopo di premiare tutti quei personaggi che si sono distinti per meritocrazia nelle loro carriere. Tra i premiati, oltre a Lino Banfi, Laura Cioli, Marcello Foa, Gaetano Miccichè, Sandra Milo, Franco Romeo e Salvatore Rossi, ci sarà anche la nota showgirl argentina, Wanda Nara. La moglie dell’ex capitano dell’Inter, Mauro Icardi, verrà premiata per la libertà di parola e di opinione; libertà che secondo lo stesso fondatore le sarebbe negata.

Ecco le parole di Cesare Lanza sulle motivazioni della scelta di Wanda Nara: «Per molti, forse, si tratta di una sorpresa. In realtà la motivazione è semplice: tra i valori più cari per Socrate (e, in assoluta modestia, anche per me è milioni di altri cittadini) c’è la libertà di opinione e di parola. Questo diritto sembra essere stato negato a Wanda, considerando l’alluvionale tormentosità delle critiche che le sono state rivolte da ogni parte. Perché? Forse perché è una donna? O forse perché riveste il doppio ruolo di moglie e di agente del campione dell’Inter? Altri agenti abitualmente si esprimono pubblicamente con esternazioni anche più clamorose, ma non entrano nel mirino degli scatenati critici che se la prendono con Wanda Nara». 

«Penso che sia importante per tutti, nel nostro piccolo, far qualcosa per restituire valore al merito e alle qualità individuali. E tentare di ridimensionare favoritismi, raccomandazioni e calci nel sedere. Per quanto mi riguarda, alcuni anni fa ho fondato, nel nome di Socrate, un movimento di opinione con queste (spero non utopistiche) finalità».