Quanti Mondiali ha vinto la Croazia?

© foto www.imagephotoagency.it

Domenica pomeriggio la Croazia scenderà in campo per l’ultimo atto del Mondiale 2018: di fronte ci sarà la Francia di Mbappe

Dopo aver superato Danimarca, Russia e Inghilterra, la Croazia di Dalic ha regalato un sogno ad un intero Paese. Domenica pomeriggio scenderà in campo a Mosca per la finale Mondiale contro la Francia. Prima finale della sua recente storia per i biancorossi che mai si erano spinti fino all’atto conclusivo del torneo mondiale. E, come i libri di storia ci insegnano, le vicende della nazionale croata sono piuttosto turbolente; caratterizzate da guerre e totalitarismi. La nazionale croata debuttò contro la Svizzera il 2 aprile 1940, vincendo 4-0. Successivamente all’invasione militare delle forze italo-tedesche ed alla istituzione, il 10 aprile 1941, dello Stato Indipendente di Croazia, la selezione nazionale giocò 16 incontri nel periodo 1940-1944, tra cui uno perso 4-0 con l’Italia nel 1942.

Dopo la fine della seconda guerra Mondiale la Croazia entrò a far parte della Jugoslavia e solo nel 1991 ottenne l’indipendenza. Il 3 luglio 1992 la Croazia fu riammessa alla FIFA e giocò le prime tre partite da affiliata alla FIFA contro l’Australia, a Melbourne, Adelaide e Sydney. Questa nazionale era allenata da Stanko Poklepović. Nell’aprile 1993 fu nominato commissario tecnico Vlatko Marković e nel giugno 1993 la Croazia fu ammessa alla UEFA, troppo tardi per partecipare alle qualificazioni al mondiale 1994, già iniziate l’anno prima. Nella seconda metà degli anni 1990 la Croazia si affermò come una delle migliori nazionali calcistiche del mondo, potendo contare su una fitta schiera di talenti quali Zvonimir Boban, Igor Štimac, Davor Šuker, Mario Stanić, Goran Vlaović, Igor Tudor e Dario Šimic, molti dei quali si erano laureati campioni del mondo 1987 con la Jugoslavia Under-20 e avevano giocato il campionato del mondo 1990 con la Jugoslavia.

Il primo grande successo della Croazia fu raggiunto ai campionati mondiali del 1998, in Francia. Proprio contro i padroni di casa il sogno di raggiungere la finale si infranse, perdendo in semifinale e concludendo il Mondiale al terzo posto alle spalle dell’Olanda. Gli anni 2000 sono stati avari di successi per una terra sempre ricca di talenti come quella croata che non è mai riuscita a vincere un titolo nazionale e che spera di farlo domenica 15 luglio a Mosca.