La Juventus punta al record di gol segnati: la proiezione bianconera

higuain dybala juventus
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus punta al record di gol segnati in Serie A: dopo 13 giornate sono 37 le reti bianconere ed il primato di fine campionato di 118 con questa media è ancora possibile. Ecco i numeri e la proiezione finale…

Se proprio fare gol è diventato un vizio, che sia almeno un vizio vincente. La Juventus punta al record di reti segnate e, a differenza dalla sua storia recente (in cui a spiccare erano i primati di imbattibilità), prova a vincere in maniera ancora più difficile (almeno in Serie A): badando più all’attacco che alla difesa. A parlare sono i numeri, quelli messi stamane in campo da La Stampa: dopo tredici giornate di campionato la squadra di Massimiliano Allegri ha messo insieme ben 37 gol (il Napoli, per dire, 34, la Lazio del capo-cannoniere Ciro Immobile 32 con una partita in meno). Non è proprio il record assoluto a questo punto del campionato, ma ci va molto vicino: il Milan nel 1950/51 dopo tredici giornate aveva segnato 42 gol, quello stesso anno l’Inter era appena dietro con 41. Nel 1933/34 la Juve stessa era arrivata a 41 dopo tredici giornate, mentre nel 1949/50 si era fermata a 38. Nella storia recente però nessuno aveva mai segnato tanto in Italia…

Facile a questo punto fare una proiezione: l’obiettivo bianconero è quello di sfondare il muro dei cento gol in campionato e, numeri alla mano, con questo ritmo può farlo abbastanza agevolmente. La media gol juventina è di 2,85 reti a partita: a fine stagione non dovrebbe essere difficile arrivare addirittura a 108 gol mantenendola. Sarebbe un record per la storia recente, anche se non il record assoluto: quello è del Milan (di cui sopra), che a fine campionato arrivò addirittura a 118 gol! Quel primato, in ogni caso, non sarebbe assolutamente fantascientifico per la Juventus di oggi, che però cerca anche equilibrio (leggi anche: Juventus: Allegri cambia modulo? Le alternative). Vincere infatti segnando tanto in Italia è più l’eccezione che la regola. Eppure la Juve negli ultimi anni ha già dato segnali importanti: nel 2013/2014 per esempio era arrivata al record di ben 43 partite di fila stagionali sempre in gol, l’anno scorso si era fermata a 42. Dopo lo 0 a 0 di mercoledì in Champions League col Barcellona, ora gli uomini di Allegri dovranno ricominciare da capo: le statistiche dicono che uno 0 a 0 all’anno ci sta. Da lì in poi però…