Robur Siena, dalla serie A all’inferno: i bianconeri sono fuori dai professionisti

© foto www.imagephotoagency.it

Robur Siena, dalla serie A all’inferno: i bianconeri sono fuori dai professionisti. Confermata la non iscrizione al prossimo campionato

Dalla serie A alle imprese storiche, passando anche per campionati complessi ma pur sempre di livello nella massima serie, fino ad arrivare all’inferno della retrocessione in C. Da oggi la Robur Siena non fa più parte dei professionisti: la compagine bianconera – infatti – non si è iscritta al campionato della terza serie.

I problemi finanziari hanno tartassato durante tutto l’anno la società bianconera, il rischio era concreto già prima dell’emergenza Covid-19. La storia società toscana non è però riuscita a risolvere una situazione spinosa e davvero complessa. L’unica certezza, tra i tanti dubbi che hanno accompagnato la società, rimane la mancata iscrizione ai professionisti.

Nel 2003 la prima storica partita nel massimo campionato, con il tredicesimo posto finale. Dopo sette campionati consecutivi in A arriva la retrocessione, con la conseguente promozione durante l’anno successivo. Nel 2014 la svolta con la ripartenza dalla serie D e campionati di livello in serie C. Ieri la notizia che nessun tifoso senese avrebbe voluto sentire: i bianconeri tornano, ancora una volta, nelle categorie non professioniste.