PSG su Rodriguez, Milan su Draxler: ipotesi scambio alla pari

ricardo rodriguez milan draxler germania
© foto www.imagephotoagency.it

Persiste l’interesse del PSG per Ricardo Rodriguez: il Milan, ancora sulle tracce di Draxler, studia l’ipotesi di uno scambio alla pari tra l’esterno svizzero e il centrocampista tedesco

Ultima settimana febbrile di mercato in casa Milan: dopo la cessione – quasi conclusa – in prestito di André Silva al Siviglia, si lavora ad un colpo in avanti che possa chiudere il cerchio regalando a Gennaro Gattuso una squadra più equilibrata. Il nome che piace al direttore sportivo Leonardo – non è un segreto – sarebbe quello di Julian Draxler, fantasista del Paris Saint-Germain, giocatore buono anche per sistemare il centrocampo. Ieri si parlava di visite mediche in rossonero già fissate per il calciatore tedesco, per cui in verità però il Milan al momento non avrebbe ancora l’accordo. Draxler è sì un giocatore in uscita ad oggi (il nuovo tecnico del PSG Thomas Tuchel, ironia della sorte pure lui tedesco, non lo vedrebbe titolare), ma i francesi per cederlo chiederebbero più di 30 milioni di euro (un anno e mezzo fa fu pagato 45 dal Wolfsburg). Soldi che i rossoneri al momento non possono ovviamente permettersi di spendere.

Resta però l’interesse parigino per un elemento che Tuchel conosce bene, avendolo visionato da vicino nel campionato tedesco: l’esterno Ricardo Rodriguez. Lo svizzero – finito nel mirino del PSG già da diverse settimane – avrebbe per il momento rifiutato l’offerta transalpina preferendo continuare a giocarsi le proprie carte in rossonero, ma la sua valutazione sarebbe – guarda caso – di 35 milioni di euro: l’ipotesi di uno scambio alla pari non sarebbe insomma insensata. Da una parte il PSG avrebbe l’esterno basso per cui lavora da tempo (ancora inutili i tentativi di arrivare ad Alex Sandro), dall’altra il Milan avrebbe Draxler e metterebbe a bilancio una bella plus-valenza, avendo pagato Rodriguez 15 milioni di euro appena un anno fa. Sullo sfondo resta sempre l’interesse parigino anche per Gigio Donnarumma (al momento nessuna novità) e quello milanista per Adrien Rabiot e Angel Di Maria, giocatori in scadenza di contratto comunque con il PSG per cui Leonardo non ha fretta di chiudere, potendo tentare un eventuale assalto a gennaio.