Ronaldo si racconta: «La mia partenza dal Barcellona simile a quella di Neymar. Adriano…»

ronaldo inter
© foto www.imagephotoagency.it

Ronaldo si racconta in un’intervista in Brasile e paragona la partenza di Neymar dal Barça alla sua nel 1997

Luis Nazario de Lima, per tutti Ronaldo. O Il Fenomeno. L’ex attaccante dell’Inter si è raccontato in un’intervista in Brasile, tra ricordi e obiettivi: «Lavoro ancora con la mia immagine nel mondo del calcio. Le accademie che portano il mio nome sono una scommessa forte, anche dal punto di vista economico, il mio obiettivo è restituire al calcio quello che mi ha dato – le sue parole a veja – abbiamo più di 100 accademie vendute, alcune già aperte in Brasile, negli Stati Uniti, in Svizzera, in Colombia e in Cina. Io allenatore? Prometto che non lo sarò mai, escludo totalmente dalla mia vita. Non posso immaginare 25 giocatori che mi battono tutto il giorno, facendo tutto per ingannarmi (ride)».

Poi, Ronaldo ha proseguito su Neymar e Adriano: « La partenza di Neymar dal Barcellona è stata simile alla mia. Anche se sono andato all’Inter quando il campionato italiano era molto più forte di quello francese oggi. Ma io sono a favore della sfida, mi motiva molto. Forse la partenza di Neymar è arrivata per un problema con la dirigenza del Barcellona, ​​così come per me. Adriano? Senza dubbio non ha ricevuto lo stesso aiuto e la guida che avevo io… Io sono molto vicino a lui, perché la vita del calcio passa veloce. E senza obiettivi è più difficile, ci sono meno soldi … Forse lui non ha preparato la vita dopo il calcio. È una vergogna perché non ha approfittato del talento che ha, ma è stata anche sfortuna pechè si è fatto male. Avrebbe giocato molti anni nella Nazionale».