Sampdoria al caffè: Segafredo smentisce la partnership

© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria – Segafredo, un caffè per i blucerchiati: dopo l’accordo con Veratour potrebbe nascere un’altra partnership commerciale con l’azienda di Massimo Zanetti, che in passato puntò a comprare club calcistici (ma Massimo Ferrero non ha intenzione di vendere)

Sampdoria – Segafredo: l’azienda smentisce – 3 marzo, ore 14.48

La nota azienda di produzione e distribuzione di caffè ha smentito, tramite un comunicato stampa, l’ipotesi avanzata nei giorni scorsi: «Con riferimento a quanto riportato il 2 marzo da un quotidiano sportivo, Segafredo Zanetti smentisce l’esistenza di trattative per assumere il ruolo di sponsor della U.C. Sampdoria, confermando invece il suo impegno con il team Trek Segafredo e con la Virtus Pallacanestro Bologna».

Sampdoria – Segafredo: possibile partnership – 2 marzo, ore 7.10

La Sampdoria potrebbe darsi al caffè: dopo aver sottoscritto un importante contratto con Veratour (un investimento di circa 350mila euro), i liguri hanno intenzione di cercare altre partnership commerciali e hanno nel mirino la Segafredo. L’azienda di Massimo Zanetti è stata in passato vicina all’acquisto di società di Serie A, non ultimo il Bologna. Da allora lo stesso Zanetti ha rinunciato al ruolo di azionista di riferimento e vuole limitarsi a un ingresso nel mondo del calcio solo come sponsor. La Sampdoria ha il bilancio in attivo dopo le ricapitalizzazioni pesanti delle ultime stagioni e soprattutto può autofinanziarsi con il parco di giovani giocatori che sta tirando su, ma comunque l’ingresso di Segrafredo come partner commerciale è ben visto. Secondo Tuttosport ci sono le basi per un futuro approdo in società da parte di Zanetti, ma Massimo Ferrero non sembra avere nessuna intenzione di cedere il club salvo offerte faraoniche e irrinunciabili. L’ambizione è quella di alzare ancora l’asticella in vista delle prossime stagioni, quindi ben venga il caffè, ma solo sulle maglie.