Sarri attacca: «Lega inadeguata, Juve avvantaggiata. Mi piacerebbe palleggiare in faccia al City»

sarri
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore del Napoli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Manchester City-Napoli. Ecco le parole di Sarri

Il Napoli scenderà in campo domani sera alle 20.45 all’Etihad per affrontare il Manchester City nei gironi di Champions League. Maurizio Sarri, allenatore del club partenopeo, ha parlato in conferenza stampa rispondendo ai complimenti di Guardiola e lanciando una polemica contro la lega: «Il City è di un altro livello rispetto alle altre e potrebbe vincere tutte le partite, quindi in chiave qualificazione saranno determinanti le altre sfide ma mi piacerebbe togliere qualche punto e palleggiare in faccia al City. Domani rappresentiamo l’Italia su un campo importante, ma ci hanno fatto giocare pochi giorni fa con la Roma e poi subito con l’Inter uno scontro diretto. Lo stesso discorso vale per l’ultima giornata: ci sarà Napoli-Juve ma loro possono passare prima, questo evidenzia quanto siano inadatti in Lega».

Prosegue Sarri parlando della sfida di domani e non solo: «Sacchi ha cambiato il calcio, tra qualche anno capiremo quanto è stato fondamentale Guardiola, segnerà la storia. I suoi complimenti fanno piacere. Cambi? Se facciamo due cambi e non siamo competitivi allora significherebbe che la rosa non è completa. Poi penso che in questa fase si può giocare con la stessa squadra, non paghi di certo ora. Non bisogna pensare alla prossima gara, non bisogna fare troppi calcoli. Diawara o Zielinski? Tengo in alta considerazione Rog perché nelle ultime 6 partite è l’unico ad essere entrato sempre con continuità. Se vogliamo diventare grandi dobbiamo però giocare queste gare, senza accontentarci, puntando al risultato. Il City è l’espressione dell’allenatore più forte al mondo, straordinaria tecnicamente, noi dobbiamo pensare a non snaturarci. La squadra non deve avere paura ma la faccia di c…».