United, il ritorno dell’eroe: Solskjaer è il traghettatore

United, il ritorno dell’eroe: Solskjaer è il traghettatore
© foto Wikimedia Commons

Manchester United: adesso è ufficiale la nomina dell’ex bandiera Ole Gunnar Solskjaer come nuovo allenatore e traghettatore fino a fine stagione dopo l’esonero di Mourinho

Il Manchester United si era preso circa 24 ore per decidere ed alla fine, puntualmente, ha deciso: il sostituto di José Mourinho sulla panchina del Manchester United è il norvegese Ole Gunnar Solskjaer, vecchia gloria dei Red Devils e fino a qualche ora fa allenatore del Molde. Solskjaer sarà il traghettatore della squadra inglese fino alla fine della stagione, come già annunciato dallo United del resto: a lui il compito di arrivare fino a maggio alla guida del club per guadagnarsi eventualmente (ipotesi al momento lontana contando che è già in atto la ricerca di un allenatore blasonato per la prossima annata) la riconferma. A dirigere invece gli allenamenti del Manchester United in queste ultimissime ore era stato un altro ex, Michael Carrick, chiamato però soltanto come “tappabuchi”.

Solskjaer è stato a lungo una bandiera dello United, in cui da giocatore ha militato dal 1996 fino al momento del ritiro, avvenuto nel 2008: è ricordato per il gol storico che valse la vittoria della Champions League nel 1999 in extremis contro il Bayern Monaco. La sua carriera da allenatore è iniziata sempre con i Red Devils: prima nel 2008 come preparatore, quindi come tenico della formazione delle riserve per volontà del suo mentore, Sir Alex Ferguson. In Premier League ha allenato nel 2014 il Cardiff City, senza ottenere buoni risultati (la squadra è stata alla fine retrocessa). Ora il ritorno a casa dopo circa sette anni: buona fortuna a lui.