Connettiti con noi

Cagliari News

Spal-Cagliari 0-2: pagelle e tabellino

Pubblicato

su

joao pedro cagliari

Spal-Cagliari, 4ª giornata Serie A TIM 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

È terminato il match tra SPAL e Cagliari sul risultato di 0-2. Il Cagliari sfata, così, il tabù trasferte, segnando un gol per tempo – prima Barella, poi Joao Pedro – e ottenendo il secondo risultato utile consecutivo, salendo a quota sei punti. Rastelli ha ottenuto sicuramente risposte importanti dalla sua squadra, che conferma l’ottima prestazione contro il Crotone. Straordinaria la prestazione di Joao Pedro che illumina con la sua fantasia, creando diverse occasioni da gol. Passo indietro per la SPAL che dopo le convincenti prestazioni delle prime tre partite, cade in casa, meritatamente. Molto deludente la prestazione del grande ex Borriello: forse perché troppo emozionato o perché concentrato alla ricerca di una rivalsa, non riesce a giocare come vorrebbe, senza mai rendersi pericoloso.

SPAL-CAGLIARI: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Spal-Cagliari 0-2: pagelle e tabellino

MARCATORI: Barella (C) 17′ pt; Joao Pedro (C) 23′ st

SPAL (3-5-2) – Gomis 6; Salamon 5.5, Vicari 5.5, Vaisanen 5.5 (36′ st, Bonazzoli); Lazzari 7, Schiattarella 6, Viviani 6, Mora 6, Costa 6.5 (36′ st, Mattiello ng); Paloschi 5(18′ st, Antenucci 6.5), Borriello 6. A disposizione: Marchegiani, Poluzzi, Felipe, Cremonesi, Konate, Grassi, Bellemo, Vitale, Schiavon. Allenatore: Semplici.

CAGLIARI (4-3-1-2) – Cragno 7; Padoin 6, Ceppitelli 6, Pisacane 6, Capuano 6; Ionita 6, Cigarini 6(41′ st, Faragò ng), Barella 7; João Pedro 7.5(45′ st, Romagna ng); Sau 6.5(23′ st, Farias 6.5), Pavoletti 6. A disposizione: Crosta, Andreolli, Miangue, Deiola, Dessena, Cossu, Melchiorri, Giannetti. Allenatore: Rastelli

ARBITRO: Eugenio Abbattista della sezione di Molfetta

NOTE: Ammonizioni: Joao Pedro (C), Capuano (C); Barella (C); Mora (S)

MIGLIORE IN CAMPO SPAL: LAZZARI 7

Spicca nella giornata no della sua squadra. Seppur le sue sgroppate non eguaglino quelle vincenti delle partite precedenti, crea più di un grattacapo alla difesa, trovando addirittura una traversa su tiro-cross

PEGGIORE IN CAMPO SPAL: PALOSCHI 5

Ancora una giornata no per il bomber ex Chievo e Atalanta che non riesce a trovare la via del gol. Cerca di sfruttare un paio di palloni capitati sui suoi piedi, senza sfruttarli al meglio. Poco cercato dai compagni, esce al 64′ sostituito da Antenucci

MIGLIORE IN CAMPO CAGLIARI: JOAO PEDRO 7.5

Ogni palla che tocca la trasforma in un’occasione da gol; un giocatore dalla classe sopraffina. Oltre alla marcatura, realizzata al 23′ del secondo tempo, sfiora la rete in almeno altre 3/4 circostanza. Si trova benissimo sull’asse con Farias e si dimostra spesso anche altruista.

PEGGIORE IN CAMPO CAGLIARI: CAPUANO 6

Viene raramente chiamato in causa, non commettendo particolari errori se non sull’ammonizione che rischia di dargli addirittura il rosso.

Spal-Cagliari: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: La SPAL entra in campo con un altro piglio, creando subito un paio di buone occasioni da gol che non ottengono il risultato sperato. Approfittando delle occasioni sprecate, il Cagliari riparte creando, a sua volta, alcune nitide palle gol che mettono in difficoltà Gomis, soprattutto sull’asse Joao Pedro-Farias, che si trovano ottimamente. E così, proprio al 23′ minuti, Joao Pedro porta la sua squadra sul doppio vantaggio, meritatamente. La SPAL cerca disperatamente il gol della bandiera ma senza cavare un ragno dal buco. La superiore caratura tecnica del Cagliari, dunque, ha fatto, anche nel secondo tempo, la differenza.

49′ – Finisce qui. Il Cagliari vince per 2-0 contro la SPAL

45′ – Assegnati 4′ minuti di recupero

45′ – Rastelli opta per l’ultimo cambio: Romagna per Joao Pedro

44′ – Straordinaria parata di Cragno che mette in mostra i suoi riflessi, deviando un tiro dalla distanza molto insidioso

43′ – Farias cerca di far filtrare in mezzo un pallone per Joao Pedro ma la prontezza di riflessi di Gomis ha evitato il terzo gol del Cagliari

41′ – Bravo Bonazzoli a coordinarsi ma il suo tiro viene conquistato da Cragno

41′ – Sostituzione Cagliari: Faragò per Cigarini

40′ – La rovesciata di Antenucci, più spettacolare che pericolosa, finisce in tribuna

39′ – Il neo entrato Antenucci scarta ottimamente un difensore ma centra in pieno Padoin che si trova sulla sua traiettoria. Palla in calcio d’angolo

36′ – Doppia sostituzione per una SPAL ultra offensiva: Bonazzoli per Vaisanen e Mattiello per Costa

34′ – Una punizione molto insidiosa calciata da Borriello, diretta verso il palo opposto a Cragno, supera la barriera ma non sorprende il portiere

33′ – Terzo ammonito per il Cagliari: Barella

29′ – Grande conclusione di Farias che fa tutto da solo, accentrandosi dalla sinistra e scagliando un bolide verso la porta, deviato da Gomis in corner

23′ – GOL DEL CAGLIARI. Con un portentoso gol d’autore Joao Pedro porta la sua squadra sul doppio vantaggio. Una cannonata potentissima, calciata con il destro si insacca sotto l’incrocio. Gomis non può fare nulla

22′ – Subito una bella occasione per Farias che si invola sulla sinistra, facendo partire un ottimo cross in mezzo, smanacciato da Gomis

21′ – Primo cambio anche da parte di Rastelli: fuori Sau, dentro Farias

18′ – Primo cambio in arrivo per la SPAL: Antenucci al posto di Paloschi

16′ – Seconda ammonizione per il Cagliari: Paloschi tenta una fuga solitaria ma Capuano su aggrappa a lui, atterrandolo. Nonostante la richiesta di espulsione per fallo su ultimo uomo, Abbattista ha optato per la semplice ammonizione

14′ – Spiovente sbilenco di Costa a metà tra tiro e cross che finisce sopra la traversa, facendo infuriare Paloschi che aspettava il cross sulla testa

9′ – Azione pericolosissima del Cagliari sull’asse Pavoletti-Sau: il sardo riesce ad attirare su di sé Gomis, facendolo uscire dallo specchio della porta, per poi crossare in mezzo in direzione di Pavoletti che non riesce a concludere in maniera vincente

7′ – La SPAL si rende ancora una volta pericolosa sulla fascia destra con Paloschi che scarica una staffilata potentissima che centra in pieno il portiere dei sardi

6′ – Problemi alla caviglia per l’autore del gol Barella, dopo una leggera spinta di Viviani. L’arbitro autorizza l’entrata dello staff medico

4′ – Nuovo tiro cross di Lazzari che, complice la deviazione di Cragno, scheggia la traversa. SPAL vicina al pareggio

3′ – OCCASIONE SPAL: Schiattarella semina il panico con pericolosi dribbling fino al limite dell’area, passa la palla a Lazzari che la mette in mezzo per Mora che, però, non riesce a colpire con la necessaria forza

2′ – Primo calcio d’angolo del secondo tempo a favore del Cagliari che si conclude con un nulla di fatto

1′ – Inizia la seconda frazione di gioco. Nessun cambio rispetto al primo tempo

SINTESI PRIMO TEMPO: Una prima frazione di gioco sostanzialmente priva di grande spettacolo. Il Cagliari bada molto, nei primi 20 minuti, a non scoprirsi e grazie al gol di Barella al 17′, passa in vantaggio meritatamente. La squadra di Semplici non riesce a rendersi pericolosa sugli esterni, sua principale arma offensiva e l’intera squadra ne soffre; ben altro piglio e aggressività aveva mostrato nella gara interna con l’Udinese. Quello che emerge con forza è l’assenza di pressing da parte degli attaccanti della SPAL che lasciano i difensori cagliaritani impostare con tutta tranquillità. Una partita essenzialmente di controllo e organizzazione della formazione di Rastelli. La SPAL si sveglia soltanto nei minuti finali ma non basta per riacciuffare il pareggio prima della fine del tempo.

46′ – Finisce il primo tempo

45′ – Abbattista assegna un solo minuto di recupero

45′ – OCCASIONE SPAL: Lazzari vede lo smarcamento di Mora sulla sinistra che però non sfrutta l’occasione e calcia un tiro molto insidioso ma non troppo angolato su Cragno

44′ – Paloschi mette una buona palla in mezzo ma i difensori allontanano

37′ – Buona combinazione tra Paloschi e Borriello in area di rigore, ma la palla viene conquistata dal solito Cragno

35′ – Invitante cross in mezzo di Mora che, però, finisce ancora una volta tra le braccia dell’attento Cragno

35′ – Nuovo duro scontro in mezzo al campo tra Salamon e Pavoletti. I due rimangono a terra ed è necessario l’intervento degli staff medici

33′ – Ionita rimane a terra dopo un duro scontro con Paloschi, ma dopo qualche momento di apprensione l’ex Verona si rialza e il gioco può riprendere

29′ – OCCASIONE CAGLIARI. Stop di petto in area di rigore di Joao Pedro e semirovesciata che finisce, però, lontana dalla porta di Gomis

25′ – Interessante cross di Costa che non trova la testa di Borriello, finendo tranquillamente nelle mani di Cragno

22′ – Joao Pedro viene anticipato per un soffio da Gomis che gli sradica un pallone che avrebbe potuto procurare molti grattacapi alla difesa spallina

17′ – GOL DEL CAGLIARI. Fiammata di Marco Sau che propizia il gol di Barella. Contropiede sulla destra, Gomis respinge in maniera difettosa un cross in mezzo e Barella approfitta della palla vagante in area per insaccare facilmente, anche grazie a una deviazione decisiva di Viviani

15′ – Mora riceve un colpo alla testa in uno scontro fortuito con Pavoletti, l’arbitro ferma il gioco per sincerarsi delle sue condizioni

11′ – Prima ammonizione del match: Joao Pedro atterra Borriello con un calcio piuttosto violento e Abbatista tira fuori il primo cartellino giallo

10′ – Mora fa partire un ottimo spiovente in area di rigore, ma i difensori mettono fuori senza troppi problemi

6′ – Viviani mette un bel cross in mezzo, Mora prolunga sul secondo palo ma Capuano intercetta e mette in angolo

5′ – Punizione in favore della SPAL: Costa sulla fascia, vicino al limite dell’area, viene atterrato da Padoin Abbattista non può che fischiare la punizione

1′ – Pericolo nell’area di rigore di Gomis. Buono l’aggancio di Sau che cerca l’inserimento di Joao Pedro ma il passaggio viene intercettato da un difensore e messo in calcio d’angolo

1′ – È iniziato ufficialmente il match tra SPAL Cagliari

Le squadre sono entrate in campo guidate dall’arbitro Abbatista. Dopo l’inno della Serie A, le formazioni si sono strette nel cerchio di centrocampo, osservando un minuto di silenzio per le vittime del nubifragio di Livorno

Si avvicina l’inizio del match al “Paolo Mazza” di Ferrara. Tra poco cronaca e diretta live con tutti gli aggiornamenti sull’incontro tra SPAL Cagliari.

14.35 – Gli undici titolari del Cagliari si preparano nel riscaldamento pre-partita

14.10 – I giocatori del Cagliari sono scesi in campo per saggiare il manto erboso

Spal-Cagliari: formazioni ufficiali

Confermato l’undici della SPAL, mentre ci sono due cambi nella formazione del Cagliari; rispetto a quanto aveva lasciato intendere Rastelli nella conferenza pre-partita, il tecnico ha sciolto gli ultimi dubbi: in difesa spazio all’usato sicuro Ceppitelli al posto di Romagna mentre in attacco, ad affiancare Pavoletti sarà Sau e non Farias.

SPAL (3-5-2) – Gomis; Salamon, Vicari, Vaisanen; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora, Costa; Paloschi, Borriello. Allenatore: Semplici.

CAGLIARI (4-3-1-2) – Cragno; Padoin, Ceppitelli, Pisacane, Capuano; Ionita, Cigarini, Barella; João Pedro; Sau, Pavoletti. Allenatore: Rastelli

Spal-Cagliari: probabili formazioni e pre-partita

Dopo l’ottimo inizio di campionato con il pareggio per 0˗0 a Roma contro la Lazio e la vittoria casalinga contro l’Udinese, per la SPAL è arrivata una sconfitta, ma con onore, a San Siro contro l’Inter. Il Cagliari, invece, arriva alla quarta giornata di campionato con due sconfitte, contro Juventus e Milan, e la vittoria casalinga contro il Crotone che ha consegnato alla squadra di Rastelli i primi tre punti stagionali. Questa sarà anche la sfida di Borriello, che ritroverà il suo recentissimo passato, con il quale non si è lasciato nel migliore dei modi, soprattutto con il presidente Giulini. Semplici, rispetto alla formazione che è scesa in campo a San Siro non dovrebbe variare più di tanto; gli unici due dubbi sono in difesa dove Salamon e Felice si giocano un posto, con il primo leggermente favorito; il secondo, invece, riguarda il compagno d’attacco del sicuro titolare Borriello: in ballottaggio, ci sono infatti Paloschi˗Antenucci. In vista del turno infrasettimanale, Rastelli dovrebbe dare una chance dal primo minuto all’ex Juventus Romagna; dubbi ancora per Ionita che potrebbe essere titolare, al posto di Dessena. In attacco, probabile turno di riposo per Sau, con Farias favorito per affiancare l’ex Napoli Pavoletti.

 

SPAL (3-5-2) – Gomis; Salamon, Vicari, Vaisanen; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora, Costa; Paloschi, Borriello. A disposizione: Marchegiani, Poluzzi, Felipe, Cremonesi, Konate, Grassi, Bellemo, Vitale, Mattiello, Schiavon, Antenucci, Bonazzoli. Allenatore: Semplici.

CAGLIARI (4-3-1-2) – Cragno; Padoin, Romagna, Pisacane, Capuano; Ionita, Cigarini, Barella; João Pedro; Farias, Pavoletti. A disposizione: Crosta, Ceppitelli, Andreolli, Miangue, Faragò, Deiola, Dessena, Cossu, Sau, Melchiorri, Giannetti. Allenatore: Rastelli

 

Nella conferenza pre˗partita, Semplici ha voluto presentare la seconda partita casalinga così: «Giochiamo in casa ma di fronte avremo una squadra di assoluto di valore. E’ una gara più complicata di quella contro l’Inter. Dobbiamo fare una partita da Spal per centrare il nostro obiettivo. Annullare i sardi sarà impossibile, ma possiamo limitarli». Grande rispetto per il Cagliari, squadra molto esperta della categoria: Il Cagliari ha un gruppo solido che lavora da molto tempo con Rastelli. Servirà umiltà. Sul grande ex di turno, Marco Borriello: «L’ho visto bene in settimana. Sta crescendo, sente sicuramente la partita e vorrà fare bene come del resto ha fatto in altre occasioni». Sul momento no di Paloschi, Semplici cerca di spegnere tutte le polemiche: «Tutti gli attaccanti sono fondamentali per noi. Quando non si fa gol si perde un po’ di serenità, ma il ragazzo si è allenato alla grande. Ci darà un contributo importante. Bisogna solamente avere pazienza».

Per il Cagliari, invece, è giunto il momento di consacrarsi anche in trasferta, come ammesso dallo stesso Rastelli nella conferenza pre˗match: «È una gara da punti doppi come settimana scorsa. Voglio vedere il salto di qualità dal punto di vista mentale di questa squadra. È giunto il momento di fare punti anche in trasferta. Dopo abbiamo due partite in casa con in palio punti sempre importanti. Domani metterò i migliori in campo, senza pensare a mercoledì. Dobbiamo avere la consapevolezza di giocare sempre per il massimo risultati, con chiunque, pur avendo rispetto per la Spal. La squadra deve essere sempre equilibrata, a prescindere dall’avversario di turno. Sappiamo come attaccare, con il giusto numero di uomini per andare a fare gol, a prescindere dalle caratteristiche dei singoli che vanno in campo. La voglia di fare risultato fa la differenza». Sul prossimo avversario, Rastelli ammette di temere la squadra di Semplici che, pur non essendo esperta della categoria, viene da ottimi campionati nelle leghe inferiori: «La Spal è una squadra organizzatissima, ha vinto due campionati consecutivi. Ha inserito giocatori di categoria alzando il livello della squadra, hanno grande entusiasmo. Hanno dato del filo da torcere a Lazio e Udinese e per l’Inter non è stato facile batterli. Domani mi aspetto una Spal compatta, dietro la linea della palla che aspetta a ripartire e ti fa giocare molto col pallone senza cercarlo con troppa fretta. Dovremo essere bravi a trovare i loro punti deboli e colpirli lì». Sull’ex Borriello, Rastelli non vuole che i suoi vengano distratti da fatti extra˗campo, ma pensi soltanto alla partita: «Salamon e Borriello? Non li ho mai sentiti. Sui loro addii abbiamo già detto tutto. Gara sentita per la presenza dell’ex Borriello? Domani si gioca Spal-Cagliari, voglio vedere il salto di qualità. Non dobbiamo farci distrarre da altre situazioni, dobbiamo fare le cose preparate durante la settimana e tornare a casa con un risultato importante, puntando sempre al massimo».

Spal-Cagliari: i precedenti del match

Quella che si giocherà al “Paolo Mazza” di Ferrara sarà la gara numero 7 tra partite interne e trasferte in Serie A, la quarta nella provincia emiliana. Il bilancio dei precedenti recita 2 vittorie e 1 pareggio per la squadra di casa, con 4 gol fatti e 0 subiti. Il primo incontro tra SPAL e Cagliari nella massima serie risale alla stagione 1965˗1966, che vide i biancazzurri imporsi con il netto risultato di 3˗0, grazie alla doppietta di Innocenti e un gol di Massei. Il successivo match vide il pareggio a reti inviolate, mentre nella stagione 1967˗1968 la SPAL riuscì ancora una volta a prevalere, grazie a una rete di Brenna. Ben più recente, ma in Coppa Italia e in casa del Cagliari, è databile l’ultimo match tra le due formazioni, risalente all’anno scorso: la squadra sarda, allora, riuscì ad annientare i biancazzurri con il netto risultato 5˗1, anche grazie alla rete di Borriello, oggi illustre ex.

Spal-Cagliari: l’arbitro del match

Sarà Eugenio Abbattista della sezione di Bari l’arbitro designato dall’AIA per il match tra SPAL e Cagliari, in programma oggi pomeriggio alle ore 15 allo stadio “Paolo Mazza” di Ferrara. Abbattista ha fatto il suo esordio in Serie A nel 2013 nell’incontro tra Sampdoria e Chievo; oltre a questa, nella massima serie, ha diretto appena 5 partite. Tra Serie A, Serie B e Coppa Italia, l’arbitro di Molfetta ha arbitrato tre volte il Cagliari, rivelandosi per i rossoblù un autentico talismano, dal momento che con lui sono arrivate tre vittorie su tre. Il fischietto pugliese sarà coadiuvato dagli assistenti Di Liberatore e Bottegoni. Il quarto uomo sarà Pinzani, mentre alla sezione VAR sarà Doveri, coadiuvato dall’assistente Gavillucci.

Spal-Cagliari Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 15 in diretta sulle frequenze di Sky Calcio 4. Non solo, perché Spal-Cagliari sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go. Ecco inoltre la lista dei siti aggiornati su cui è possibile vedere il calcio streaming: Diretta Streaming Calcio. Qui potrete trovare tutte le informazioni sul sito di streaming calcio RojadirectaRojadirecta.