Graziani cuore Toro (e viola): «Vincere con la Juve, gusto doppio»

graziani
© foto www.imagephotoagency.it

Intervistato nel corso di Domenica In, Ciccio Graziani è tornato sulla sua carriera da calciatore: l’avversaria Juventus e lo scudetto contestato del 1982…

Protagonista di Spagna 1982 con la Nazionale italiana, Ciccio Graziani ha scritto pagine importanti della storia di Torino, Fiorentina e Roma. Intervistato nel corso di Domenica In, l’ex attaccante ha parlato dell’avversaria preferita da battere: «La Juventus, non me ne vogliano i tifosi della Juve: il gusto era doppio. Ho giocato nel Toro, nei grandi tempi, e poi con la Fiorentina e con la Roma, che storicamente erano grandi rivali dei bianconeri».

Successivamente il campione del Mondo è tornato sul campionato 1981/1982, andato alla Juventus con grandi polemiche: «Rubato è una parola grossa: in quel caso non ce l’avevo con la Juve. Noi della Fiorentina facemmo un grande campionato, ma l’ultima partita eravamo a pari punti: noi abbiamo pareggiato con il Cagliari e loro vinto con il Catanzaro con un rigore discutibile. Me la presi con l’arbitro Mattei di Macerata: feci un gol, per noi regolarissimo, e quando la palla era entrata ha fischiato».