Udinese, De Paul monitorato da Inter e Napoli. Osservato speciale dal Milan

Udinese, De Paul monitorato da Inter e Napoli. Osservato speciale dal Milan
© foto www.imagephotoagency.it

Continua il momento magico di De Paul. Dopo il rinnovo e la chiamata in Nazionale, sarà l’osservato speciale nel match contro il Milan. Seguito anche da Inter e Napoli.

Sbarcò in Italia per soli 3 milioni di euro, ma con l’etichetta di uno dei migliori giovani talenti argentini degli ultimi cinque anni. Sbarcò in Serie A nel luglio di due anni fa: partenza da Avellaneda (Buenos Aires) dove militava nel Racing Club, destinazione Udine e subito il peso del dieci sulle spalle. Da allora Rodrigo De Paul ha racimolato 81 presenze, 13 gol e tanti alti e bassi, con prestazioni aventi l’ago della bilancia più al negativo che al positivo: un talento da vendere, tuttavia mostrato solo a sprazzi.

L’INTERESSE DELLE BIG. Quest’anno però le cose sembrano cambiate per Rodrigo De Paul, protagonista di un avvio di stagione da urlo in cui ha già messo a segno cinque gol e tre assist in dieci partite, dimostrando una notevole crescita nel suo percorso di maturità che sembrava aver smarrito. Ottime prestazioni per l’ala argentina che gli sono valse il rinnovo di contratto fino al 2023, arrivato pochi giorni fa, ma soprattutto l’interesse di Inter, Milan e Napoli i quali avrebbero preso informazioni nelle ultime settimane e sarebbero seriamente disposti a sedersi a tavolino ed intraprendere una trattativa per il talento argentino classe 1994, attualmente con una valutazione di 30 milioni di euro. Proprio i rossoneri, impegnati questa sera nel match al Dacia Arena contro l’Udinese, avranno modo di poter osservare De Paul con i loro occhi. Sarà lui l’osservato speciale della serata.

NAZIONALE. Per Rodrigo De Paul è un momento magico, perché oltre le buone prestazioni, il rinnovo con l’Udinese e l’attenzione dei grandi club italiani, l’ala argentina ha ricevuto anche una chiamata dalla nazionale:«Adesso sono stato chiamato di nuovo in nazionale, sono contento, arrivare nell’Argentina è il sogno di tutti i giocatori. Io so che in Argentina abbiamo tanti calciatori, ma sono felice: il gruppo mi ha accolto benissimo, ne conosco tanti perché siamo tutti giovani e stiamo lavorando bene».