Ventura via, Insigne sportivo: «Grazie lo stesso, ci ha messo impegno»

Iscriviti
napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Lorenzo Insigne e il doppio azzurro: quello del Napoli in lotta per lo Scudetto dopo la vittoria col Milan, e quello dell’Italia e della rinascita della Nazionale

Lorenzo Insigne è l’uomo del momento. Il flop dell‘Italia, secondo alcuni, è dovuto alla sua assenza contro la Svezia al ritorno; in più in Napoli-Milan è stato decisivo. Lo stesso giocatore azzurro ha parlato sia della Nazionale sia del suo club e della vittoria coi rossoneri: «L’importante è giocare per vincere, poi le vittorie aiutano. Noi ce la stiamo mettendo tutta per rimanere più a lungo possibile là davanti. Battere la Juventus è difficile, cercheremo di metterla in difficoltà fino alla fine. Cerchiamo di rimanere coi piedi per terra».

«Quest’anno può essere l’anno giusto. Ognuno di noi mette il duecento per cento. Siamo là davanti e cercheremo di rimanere in alto più possibile. A me dispiace per il Mondiale, una Coppa del Mondo senza l’Italia non è possibile. Dispiace che non ci siamo qualificati, io posso pure non giocare e sono più scontento per l’azzurro che per me. In Italia ci sono tanti ragazzi forti tecnicamente. Speriamo che il prossimo ct ci insegni tanto, ringraziamo comunque Ventura perché ci ha trasmesso tutto fino alla fine» ha detto Insigne a Sky.