Allegri resta? Nedved dribbla: «Godiamoci questi giorni». Poi saluta Buffon

Allegri resta? Nedved dribbla: «Godiamoci questi giorni». Poi saluta Buffon
© foto www.imagephotoagency.it

Pavel Nedved, all’indomani della vittoria del settimo Scudetto di fila, ha raccontato le sensazioni e ha guardato anche avanti

La Juventus si è laureata Campione d’Italia ieri e Pavel Nedved, ai microfoni di Radio24, ha esternato tutta la sua soddisfazione: «Stiamo lavorando ogni giorno per arrivare ai risultati, la Juve è leggenda, una cosa quasi disumana. Questi giocatori hanno fatto qualcosa di fantastico. Quest’anno è stato difficilissimo perchè avevamo motivazioni soprattutto in Champions League». Quindi il discorso si sposta sul Napoli, antagonista in campionato: «Napoli bravissimo, ci ha dato uno stimolo in più. Allo Stadium si sentiva che non c’era la giusta carica dopo sei Scudetti poi, passando il tempo, è cresciuto il nostro ambiente con la volontà di dimostrare che eravamo più forti».

«Senza Buffon sarà difficile, siamo arrivati insieme nel 2001 ed è una leggenda del calcio mondiale. Se dovesse mollare sarebbe difficile per tutto il calcio mondiale». L’altro, invece, Massimiliano Allegri: «Resta? Confermo che ci dobbiamo godere questi giorni… perchè abbiamo fatto qualcosa di anormale». Poi un pensiero al futuro: «Arrivare 2 volte in finale di Champions League vuol dire saper stare lì con i più forti. Ci manca l’ultimo gradino, ci vuole un’annata in cui ti va tutto bene».