Astori poteva essere salvato? Ecco i nomi dei due medici indagati

astori striscione fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

Novità sull’inchiesta relativa alla morte di Davide Astori. Indagati i medici della medicina sportiva di Cagliari e Firenze

Nuove rivelazioni sulla morte di Davide Astori. La scomparsa del capitano della Fiorentina ha sconvolto Firenze e il mondo del calcio e, a mesi di distanza, iniziano a circolare alcune indiscrezioni che potrebbero dare alla luce nuove verità sulla prematura scomparsa del calciatore. Secondo la Procura di Firenze, che sta indagando sul caso, Davide Astori poteva essere salvato! La Procura ha analizzato le perizie del consulente Domenico Corrando, professore presso l’Università di Padova, ed è giunta alla conclusione che la fine sarebbe potuta essere molto diversa.

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, l’indagine non è più a carico di ignoti ma obbliga i responsabili della medicina sportiva di Cagliari e Firenze, dove Astori ha effettuato le visite, a presentarsi davanti al pm. Ieri la Procura di Firenze ha emesso due avvisi di garanzia nei riguardi di due medici (uno di loro è il Professor Giorgio Galanti, storico responsabile dello staff medico della Fiorentina, oggi consulente scientifico del reparto sanitario del club viola con attività riguardanti nutrizione, ricerca e convegni). I due medici potrebbero essere ascoltati già a metà di settimana. In sostanza, nei test medici si era palesata un’extrasistolia a due morfologie e le aritmie riscontrate durante i test potrebbero essere state sottovalutate.

Arrivano nuove indiscrezioni sul ‘caso Astori’. Il secondo medico indagato, stando a quanto riferito dalla Nuova Sardegna, sarebbe Francesco Stagno, direttore sanitario dell’Istituto di Medicina dello Sport di Cagliari. Conferme su Giorgio Galanti (è stato lui stesso a dare conferma della ricezione di un avviso di garanzia). Entrambi i medici saranno ascoltati dalla Procura: con ogni probabilità i due, Stagno e Galanti, saranno ricevuti dalla procura di Firenze dopodomani mattina.

Leggi anche: L’inchiesta rivela: Astori aveva avuto due avvisaglie al cuore