Connettiti con noi

Atalanta News

Atalanta Juve: la zampata di Danilo, sliding door da Champions League

Pubblicato

su

Danilo

Il duello Atalanta Juve ha caratterizzato la domenica di Serie A e probabilmente si riproporrà fino a maggio in chiave Champions League

Atalanta Juve è stata una sfida aperta, frizzante, coinvolgente e, forse, determinante per la stagione di entrambe. A maggior ragione per come è maturato il risultato, con quella zampata al minuto 92 che ha sancito un pareggio onestamente corretto per quanto visto al Gewiss Stadium.

Perché la prestazione dei bianconeri è stata in linea con quel che di buono si era fatto apprezzare nelle ultime settimane di Serie A. La sola presenza in campo di Vlahovic è riferimento imprescindibile, pur non nella serata migliore del serbo dal punto di vista della qualità tecnica delle sue giocate, complice anche la ferrea marcatura di Demiral.

Ma ora è la struttura organizzativa di Max Allegri che finalmente convince dopo mesi di turbolenta gestazione e la rete di Danilo in pieno recupero è un premio alla nuova consapevolezza della Vecchia Signora. Una di quelle sliding doors che possono determinare una stagione intera. La Juve resta dunque davanti nella corsa al quarto posto, mantenendo anche l’inerzia a favore.

La Dea si mangia le mani e protesta, forse eccessivamente, per un paio di decisioni arbitrali: su tutte la possibile espulsione di Szczesny e il salvataggio corpo-braccio di De Ligt a fine primo tempo. Episodi discutibili e interpretabili, ma è chiaro che l’Atalanta debba più rimpiangere la disattenzione su quell’ultimo, fatale calcio d’angolo.

Resta però la reazione dei ragazzi di Gian Piero Gasperini a un periodo non felicissimo, nel quale l’assenza di Zapata sta pesando e peserà. Ritrovare il miglior Muriel e la crescita di Boga saranno elementi vincolanti per continuare a mettere nel mirino la Champions League. Perché, qualora ci fossero stati dubbi residuali, la parola Scudetto sarà proprietà privata tra Milan, Inter e Napoli, in rigoroso ordine di classifica.