Connettiti con noi

Calcio italiano

Bertolini torna su Zaniolo: «Dispiaciuta per l’equivoco. Quando parlavo di educazione…»

Pubblicato

su

Bertolini torna su Zaniolo: «Dispiaciuta per l’equivoco. Quando parlavo di educazione…». Le parole della ct azzurra

Milena Bertolini all’ANSA fa alcune precisazioni sulle precedenti sue dichiarazioni che hanno innescato il caso Zaniolo.

Queste le sue parole: «Sono profondamente dispiaciuta per i risvolti negativi che le mie parole su Zaniolo stanno assumendo. Aver estrapolato una piccola parte di quanto ho espresso, senza ascoltare interamente tutto il mio pensiero nella sua complessità, può aver contribuito a generare l’equivoco e per questo ritengo utile fare chiarezza. Ho tentato di spiegare che la frustrazione di Zaniolo per l’annullamento del gol segnato meritava una maggiore attenzione e una maggiore comprensione, così come l’abbraccio affettuoso di Mourinho ha dimostrato in modo evidenteHo sottolineato che, pur non intendendo giustificare le sue parole, si sarebbe dovuto comprendere la specifica situazione, senza punirlo oltremisura».

E ancora: «Come tutti i ragazzi giovani, ritengo che anche Zaniolo vada aiutato e guidato nella gestione degli aspetti emotivi cioè nella gestione delle naturali difficoltà, delle frustrazioni e delle presunte ingiustizie che si possono vivere dentro una partita. Quando ho parlato di educazione mi riferivo a questi aspetti, strettamente legati alla crescita calcistica. Lungi da me giudicare altri aspetti personali. Nicolò è un grande talento e un patrimonio del calcio italiano e soprattutto un ragazzo che tra l’altro a me pare estremamente sensibile e generoso».