Bologna in astinenza: l’ultima vittoria risale a fine settembre

Bologna in astinenza: l’ultima vittoria risale a fine settembre
© foto www.imagephotoagency.it

Il Bologna esce con un nuovo pareggio dalla sfida salvezza contro la SPAL. La striscia negativa si allunga, ma domenica c’è il Frosinone

Prosegue la marcia stentata del Bologna in Serie A. La banda di Filippo Inzaghi fatica a trovare gioco e continuità e naviga in acque pessime ormai da diverse giornate. La panchina dell’ex Milan è in costante bilico, ma per il momento sembra andare verso la riconferma.

Intanto però i risultati continuano a non arrivare e il Bologna si trova al terzultimo posto a -2 dall’Empoli. Il match di oggi contro la SPAL era un’occasione preziosissima per portarsi momentaneamente al sicuro dalla zona calda di classifica, ma ancora una volta i rossoblu non sono stati capaci di conservare il vantaggio targato Palacio. Ne è uscito un pareggio per 1-1, l’ottavo in questa stagione. Pur sempre un punto, è vero, ma certi risultati non possono essere considerati sufficienti a raggiungere la salvezza matematica.

Ma i dati più sconfortanti in assoluto sono relativi al numero di vittorie: solo 2 in questa stagione. Soprattutto, il Bologna è reduce da una lunghissima sequenza di risultati negativi. L’ultimo successo, infatti, risale addirittura al 30 settembre, un 2-1 sull’Udinese firmato Santander e Orsolini: dunque 13 partire senza vittorie in Serie A, un’enormità. È tempo che la squadra torni a vincere al più presto. Per sua fortuna, il calendario è favorevole, perché domenica prossima arriverà il Frosinone in un’altra partita da dentro o fuori. E, questa volta, Inzaghi non potrà assolutamente permettersi di fallire.