Bari: colpi Gazzi e Fedato, ma non solo

fedato-bari-2013-ifa
© foto www.imagephotoagency.it

Si studia pure l’arrivo di una punta: Cacia, Calaiò e Granoche nel mirino

Doppio colpo di mercato in canna per il Bari, che nelle prossime ore dovrebbe mettere sotto contratto Alessandro Gazzi, difensore di ritorno dal Torino dopo la lunga parentesi pugliese tra il 2004 ed il 2011 e, successivamente, l’altro ex Francesco Fedato, attaccante della Sampdoria (l’anno scorso in prestito al Livorno), che al Bari ha già militato tra il 2012 ed il 2014. A quest’ultimo colpo il direttore sportivo dei Galletti Sean Sogliano ha lavorato negli ultimi giorni sotto traccia: alla fine sarebbe arrivato l’accordo per un prestito con diritto di riscatto. Con la doppia operazione nostalgia il Bari sistema buona parte della squadra, tenendo conto anche dell’ingaggio di Vangelis Moras in difesa, ma probabilmente si darà la caccia adesso ad un altro attaccante, evidentemente una punta (Fedato è più un esterno offensivo, pedina però teoricamente non prevista nel 4-4-2 di Roberto Stellone). 

MERCATO BARI: SOGNI CACIA, GRANOCHE E CALAIÒ – Le prossime mosse di Sogliano dunque saranno direzionate all’acquisto di una prima punta. Sono tre i nomi in ballo al momento: quelli di Daniele Cacia, giocatore in forza all’Ascoli nella passata stagione, Emanuele Calaiò, svincolato dopo l’esperienza allo Spezia e Pablo Granoche, pure lui svincolato dopo la fine della propria avventura al Modena. L’obiettivo è dunque prendere un giocatore di esperienza con ampia conoscenza della categoria, successivamente sarà il momento di valutare le eventuali cessioni (Francesco Valiani, per esempio, sembrerebbe molto vicino al Perugia, come vi dicevamo ieri). Tra pochissime ore verranno svelati i nuovi kit del Bari per la prossima stagione: c’è grandissima attesa per il ritorno del completo bianco e, soprattutto, per il ritono del galletto sulle maglie. Le ultime indiscrezioni parlano di una versione rimaneggiata dello stemma classico.