Ricomincio da tre: il lungo addio di Perin, il Genoa guarda già al futuro

sportiello fiorentina skorupski empoli micai bari
© foto www.imagephotoagency.it

Il Genoa comincia a progettare la prossima stagione: Perin verso l’addio, si lavora sui sostituti. Skorupski in pole position per la porta rossoblu, in scia seguono anche Sportiello e Micai

La sconfitta di ieri con l’Atalanta non fa testo in termini di classifica per un Genoa ormai salvo e – in un certo senso naturalmente – già con la testa altrove. A quando? Alla prossima stagione evidentemente quando, quasi certamente, saranno tante le novità in casa rossoblu. A partire proprio dal cambio di allenatore più volte lasciato intendere dal presidente del Grifone Enrico Preziosi (leggi anche: BALLARDINI VIA DAL GENOA: CHI DOPO DI LUI?). Davide Ballardini, del resto, in queste ultime giornate di campionato ha provato – e proverà ancora – nonostante tutto a seguire le indicazioni tecniche tracciate dalla società: mettere in prova i giocatori che quest’anno avevano trovato meno spazio per trarre conclusioni valide in vista della sessione di calciomercato estiva. Il primo e più grosso spazio rispetto al passato dovrebbe riguardare il reparto arretrato, con la quasi certa partenza (a detta di molti) del capitano Mattia Perin, richiesto da molti…

Che il portiere rossoblu voglia cambiare aria, non è quasi più un segreto (leggi anche: PERIN ANNUNCIA L’ADDIO), come non è un segreto che il Genoa stia già lavorando per trovare un degno sostituto. Il nome numero uno per la porta è a questo punto quello di Lukasz Skorupski, ex portiere dell’Empoli quest’anno secondo di Alisson alla Roma. L’estremo difensore polacco, oscurato di fatto dalla grandiosa stagione del brasiliano, andrà via dalla Capitale: su di lui Cagliari e Torino, anche se a questo punto la candidatura genoana può prendere decisamente vigore. Altro nome in ballo è quello di Marco Sportiello, portiere quest’anno alla Fiorentina in prestito dall’Atalanta ed il cui futuro pare ancora abbastanza incerto. Outsider per la porta è invece Alessandro Micai, 25enne portiere reduce da un’ottima annata in Serie B tra le fila del Bari. Tre nomi per un ruolo delicato: raccogliere il testimone da Perin non è sicuramente cosa da tutti e, in questo senso, la dirigenza rossoblu vorrebbe inviare un segnale chiaro soprattutto in prospettiva della sessione di mercato a seguire: non partirà solo Perin, ma è possibile l’addio di almeno un altro nome di peso. Chi arriverà, a prescindere, dovrà essere almeno all’altezza di chi andrà via. Così almeno si spera.