Connettiti con noi

Calciomercato

Calciomercato, quando la Serie B spende più della Serie A

Pubblicato

su

calciomercato

Calciomercato invernale, fin qui i clubs di Serie B hanno investito più di quelli di Serie A. E’ del Parma l’acquisto più oneroso

Calciomercato di gennaio, quando la Serie B investe più della Serie A. Fin qui, a una decina di giorni dalla chiusura della finestra invernale, i clubs del campionato cadetto hanno speso circa 6 milioni per i trasferimenti in entrata: quasi un milione e mezzo in più delle società della massima serie (4,6). Come scrive la Repubblica, il motivo di questa tendenza sta nella corsa alla Serie A: i club della serie cadetta che stanno investendo maggiormente sul mercato sono quelli che puntano alla promozione. Un esempio è l’acquisto finora più oneroso del mercato in corso: Alessio Da Cruz, passato dal Novara al Parma per 2,8 milioni (acquisto più caro degli ultimi 6 anni per la Serie B).

Il club gialloblù si è assicurato anche Ciciretti dal Benevento (prestito da 300mila euro), ma si sono mosse anche altre squadre come Palermo, Frosinone e Bari. Le squadre che saliranno in Serie A, va ricordato, potranno usufruire di uno spazio importante nell’assegnazione dei diritti tv, un 50% uguale per tutte le squadre deciso nella Legge di Stabilità. Il futuro sarà più roseo anche per chi retrocede in B, merito del ‘paracadute’ pari a circa 60 milioni totali all’anno. Per quanto riguarda il mercato di Serie A, sono proprio le squadre più ‘piccole’ ad aver speso di più a questo punto della finestra di mercato: i quasi 5 milioni spesi in massima serie sono di Benevento, Crotone e Spal. Squadre alla riscossa, tra un mercato vivace e la voglia di salvarsi…o di essere promosse.