Carnevali: «Juve locomotiva della A, Marotta farà vincere l’Inter. Noi sogniamo l’Europa»

Carnevali: «Juve locomotiva della A, Marotta farà vincere l’Inter. Noi sogniamo l’Europa»
© foto www.imagephotoagency.it

Il dirigente del Sassuolo, Giovanni Carnevali, parla della partita contro la Juventus ma anche del calcio italiano e dell’Inter

Giovanni Carnevali parla del rapporto tra Sassuolo e Juventus, della sfida ai bianconeri, del rapporto con Beppe Marotta, ora all’Inter, e anche del futuro dei neroverdi guidati dal «vulcanico» De Zerbi. Il plenipotenziario neroverde ha parlato alla Gazzetta dello Sport dei programmi del Sassuolo: «Dopo gli affari con il Chelsea (Boga) ora abbiamo stretto un patto con il Barcellona (Marlon) e il nostro vanto sarà quello di pe­scare i migliori talenti del Continente, siamo il giardino d’Europa. Noi puntiamo all’Europa e vogliamo arrivarci attraverso il bel calcio proposto dal nostro allenatore De Zerbi. Io al Milan? Sono lusingato ma il dottor Squinzi ha toccato con mano la mia fedeltà».

Carnevali ha parlato anche del rapporto con la Juve e della sfida odierna: «Affrontiamo una delle squa­dre più forti d’Europa e siamo più esperti dopo sei stagioni di A. Contro di loro bisogna essere perfetti. La Juve in questi anni ha fatto un salto incredibile, meritato. Ma con gli altri club fatica a lega­re, ciascuno pensa per sé io penso invece che la Juve potrebbe essere la no­stra locomotiva». Carnevali ha poi esaltato Marotta, ora all’Inter: «E’ un top player e la fa­miglia Zhang ha grandi progetti. Vinceranno presto, ma soprattut­to aiuteranno a crescere la Serie A. Nuovi affari con l’Inter? Abbiamo già un ottimo rapporto con loro, così come lo abbiamo con la Roma». Chiosa su Rogerio: «A gennaio lo abbiamo trattenuto, vale per tutti i nostri top player (a Boateng non si poteva dire di no, c’era l’offerta del Barcellona, ha realizzato un sogno). A giugno potremmo acquistarlo come abbiamo fatto con Lirola».