Connettiti con noi

Europei

Crisanti: «Ritorno dei tifosi allo stadio? Siamo matti»

Pubblicato

su

Il microbiologo dell’università di Padova Andrea Crisanti ha commentato la presenza dei tifosi negli stadi a Euro 2020

Nel corso di un’intervista al Fatto Quotidiano, il microbiologo dell’università di Padova Andrea Crisanti ha parlato del ritorno dei tifosi allo stadio per Euro 2020, in relazione alla diffusione della variante delta del Corornavirus. Le sue parole

TIFOSI ALLO STADIO – «Guardiamo i fatti reali. La variante Delta ha una trasmissione elevatissima e gli assembramenti aumentano i rischi. Allo stadio la gente è incoraggiata a urlare, a fare il tifo, a supportare. Questo favorisce l’emissione del virus ed il contagio. È ovvio».

FINALE DA 60MILA SPETTATORI – «Ma siamo matti? Londra sarebbe il posto sbagliato, come se il virus distinguesse tra una semifinale e l’altra partita. Capisco la voglia di tornare alla normalità, ma non deve andare a scapito del buonsenso».