Debito Milan, 4 trattative per il rifinanziamento da 123 milioni. Dubbi su Rossoneri Lux

yonghong li milan
© foto www.imagephotoagency.it

Il club rossonero deve rifinanziare il debito: le ultimissime. Debito Milan: dubbio Rossoneri Lux. Tutti gli aggiornamenti

Il Milan ha stretto un accordo con Bgb Weston per rifinanziare il debito con il Fondo Elliott ma al momento non ha stretto alcun accordo un istituto che possa rifinanziare il debito da 303 milioni di euro complessivo siglato da Yonghong Lì (per 180 milioni) e con il club rossonero (123 milioni utilizzati poi per la campagna acquisti). Come riferito da Carlo Festa sul suo blog online su “Il Sole 24 ore” al momento sono state allestite 4 trattative per la parte relativa ai 123 milioni di debito ma resta il dubbio sulla Rossoneri Lux, vale a dire sui 180 milioni di euro di prestito. Secondo Festa, al momento è escluso che il rifinanziamento venga accettato da grandi banche perché non esistono garanzie e questo è il dubbio principale per i rossoneri: verrà trovato un nuovo fondo ‘alla Elliott’?

Il rifinanziamento dei 123 milioni per il Milan (150 milioni in totale, compresi gli interessi), è più semplice (Merrill Lynch ad esempio si era detta disposta a rifinanziare solo il Milan e non Rossoneri Lux). Il Milan ha un piano ‘semplice’: concedere i soldi dei diritti tv come garanzia. Sono 4 i contatti in corso: si parla con la banca americana Jefferies e con altri tre gruppi finanziari. Al momento dunque il lavoro è solo all’inizio: i rossoneri hanno scelto un advisor (Bgb Weston) ma il debito non è stato rifinanziato. Nell’affare ci sarebbero anche l’ex Juve Giraudo (sono arrivate solo smentite) e Lorenzo Gallucci (co-fondatore e membro del consiglio Bgb Weston). Conclusione maliziosa: a qualcuno non è sfuggita la concomitanza delle notizie positive, sul debito rifinanziato, e la riunione con la UEFA per il voluntary agreement.