Frosinone, Stirpe: «Blocco retrocessioni? La B non scenderebbe in campo»

© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del Frosinone Maurizio Stirpe boccia il blocco delle retrocessioni dalla Serie A alla B: ecco le sue dichiarazioni

Intervistato dal Corriere dello Sport, Maurizio Stirpe si è eschierato contro il possibile blocco delle retrocessioni in Serie B. Ecco le parole del numero uno del Frosinone.

«Decisione inaccettabile, determinata solo da ragioni tese alla tutela di interessi di retrobottega. Si tratta di un’iniziativa profondamente contraria ai princìpi di diritto generale e di diritto sportivo per cui ci opporremo con grande determinazione per scongiurare gli effetti di tale atto qualora dovesse oltre le determinazioni del Consiglio Federale, del CONI e dell’Autorità Governativa che, sono convinto, non accetterà mai un pasticcio del genere. Penso che la stragrande maggioranza delle società di B in presenza di questa delibera si rifiuterà di scendere in campo e proporrà una sorta di class action per tutelare i propri interesse».