Guardiola: «Non tornerei mai al Barcellona. Yaya Touré? Ha mentito»

guardiola manchester city
© foto www.imagephotoagency.it

Pep Guardiola ha parlato del Barcellona, di Messi e di Yaya Touré, che di recente lo aveva accusato di avere problemi con gli africani

Pep Guardiola, reduce dal trionfo in Premier League col suo Manchester City, ha parlato della stagione del Barcellona e della sua stella Lionel Messi; ricordando l’esperienza in blaugrana, l’allenatore spagnolo ha anche escluso categoricamente un suo ritorno sulla panchina catalana: «L‘esperienza da allenatore col Barcellona è finita qualche anno fa, adesso non sono la stessa cosa, nè loro mi vedono nello stesso modo. Là ho vissuto un periodo incredibile con giocatori fantastici, tra cui il migliore al mondo. Io presidente? No, sono bravo nel mio e quando avrò finito di allenare mi metterò a giocare a golf. Il Barça quest’anno è stato il miglior club anche se non ha vinto la Champions. Quando lasciai il Barcellona è perchè sentii la necessità di andare altrove, ed è andata molto bene. Messi? E’ unico. Quando non gli piace qualcosa, lo dice sul campo» le parole rilasciate da Guardiola a TV3.

L’allenatore del Manchester City ha poi risposto sulle recenti dichiarazioni di Yaya Touré, suo ex giocatore ai ‘citizens’ che lo aveva accusato di avere problemi con gli africani: «E’ una bugia, lo sa, siamo stati insieme due anni e non mi ha mai detto niente faccia a faccia» ha dichiarato Guardiola nella sua intervista all’emittente spagnola.