Inter e Milan insieme: San Siro restaurato, nuovo impianto in zona o altrove

© foto www.imagephotoagency.it

Nuovo stadio o ristrutturazione di San Siro? Ecco i piani di Milan e Inter dopo la firma del protocollo d’intesa

Milan e Inter hanno firmato ieri un protocollo d’intesa «per sancire la volontà di lavorare assieme al progetto realizzazione di uno stadio moderno e all’avanguardia. Un impianto adeguato agli standard attuali è fondamentale per permettere ai tifosi di godere di un’esperienza unica e per garantire successi dentro e fuori dal campo. Le due società ritengono che uno stadio condiviso sia di primario interesse per tutti gli stakeholder da un punto di vista finanziario, amministrativo e tecnico». L’obiettivo è quello di rinnovare San Siro ma, secondo Il Corriere della Sera, ci sono altre ipotesi al vaglio.

La prima soluzione, come detto, è il rinnovamento di San Siro. L’Inter spingerà per ristrutturare San Siro, rendendolo moderno e adeguato alle esigenze dei due club, con due entrate separate e la possibilità di cambiare il ‘vestito’ a seconda delle partite, un po’ come accade all’Allianz Arena, casa del Bayern, ma a patto di poter sfruttare commercialmente tutta l’area attorno, per far vivere l’impianto 7 giorni su 7, facendo quindi nascere negozi e hotel (serve una decisione politica sull’area ex Trotto, di proprietà della Snai). Il Milan di Elliott preferirebbe costruire un nuovo importante per due. I rossoneri pensano all’area di Sesto San Giovanni ma i nerazzurri non sarebbero felici. E’ spuntata la terza ipotesi: costruire un nuovo stadio vicino a San Siro, che resterebbe vuoto. Difficile, ma non impossibile.