Juric non pensa all’esonero: «Sono tranquillo, questa squadra è migliorata tanto»

Juric_genoa
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore del Genoa, Ivan Juric, in conferenza stampa, alla vigilia dell’incontro tra Genoa e Napoli, 2018/2019

Tante voci sul futuro di Ivan Juric: se il tecnico non dovesse ottenere un risultato positivo contro il Napoli potrebbe essere esonerato, dopo appena un mese. Il tecnico del Genoa ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match. Queste le sue dichiarazioni: «Esonero? Sono tranquillo. Sapevamo delle difficoltà che andavamo ad incontrare quando sono arrivato qui. Il calendario era difficile ma io ho visto in queste settimane una squadra che è migliorata in tutto, in intensità e in coraggio, esclusa la partita con l’Inter nella quale abbiamo accusato un comprensibile calo mentale dopo i tanti impegni ravvicinati. Contestazione contro Preziosi domani? Non sapevo nulla e non mi interessa, io posso solo pensare alla squadra e penso che questa squadra vada tenuta fuori da tutto questo e vada sostenuta».

Ivan Juric ha parlato del possibile contraccolpo dopo il pesante ko con l’Inter: «Non credo che ci sarà un contraccolpo dopo la sconfitta della passata stagione. Non c’è bisogno del riscatto perché il peggiore finale di partita è quando una squadra fa torello e si ferma dopo aver segnato tre gol ma i miei non hanno chiesto di fermarsi, sarebbe stato umiliante, hanno continuato a giocare. Napoli? Sandro non ci sarà e al suo posto toccherà a uno tra Mazzitelli e Veloso. In difesa ci sarà ancora Romero. Modulo? Sarà simile a quello usato sino a questo momento».