Juventus, Allegri mette nel mirino l’Atletico Madrid: «In Spagna per far gol»

Juventus, Allegri mette nel mirino l’Atletico Madrid: «In Spagna per far gol»
© foto www.imagephotoagency.it

Massimiliano Allegri è contento della sua Juventus, pensa all’Atletico Madrid e promuove la “Joya”: «Gran gol e grande prestazione».

Serata tranquilla per la Juventus, che all’Allianz Stadium ha travolto 3-0 il Frosinone di Marco Baroni. A fine partita il tecnico bianconero Massimiliano Allegri è soddisfatto della prova dei suoi giocatori e pensa già all’impegno in Champions League contro l’Atletico Madrid di Diego Pablo Simeone. «La squadra è in crescita fisicamente – ha assicurato il tecnico livornese – e a parte la battuta d’arresto in campionato col Parma sta facendo bene. Dopo aver fatto un po’ di fatica alla ripresa del campionato dopo la sosta, siamo in buone condizioni in un momento importante della stagione per il campionato e per la Champions».

Nota di merito per la prestazione di Paulo Dybala, autore anche dello splendido gol dell’1-0. «Sono contento per Paulo, – ha rivelato Allegri – ha fatto un gran gol e una gran partita. La Juventus ha sempre bisogno di un giocatore che giochi fra le linee e lui a far questo è molto bravo. Rispetto allo scorso anno ha giocato lo stesso numero di palloni, ma ha meno possibilità di entrare dentro l’area, ora ha due giocatori davanti a lui anziché uno. Forse questo lo limita nel numero di gol segnati, ma non nelle prestazioni». Quindi sulla scelta di schierare dal 1′ Chiellini: «Rugani non era in condizione di giocare, – ha spiegato l’allenatore bianconero – e Giorgio aveva bisogno di mettere minuti sulle gambe, quando ci sono giocatori che rientrano in genere è meglio farli partire dal 1’».

Ora testa e pensieri vanno all’imminente impegno in Champions contro l’Atletico madrid: «Ballottaggio Dybala-Bernardeschi per Madrid? No, ho ancora qualche dubbio, ma sarà una partita diversa, in cui dovremo cercare di fare gol altrimenti il passaggio del turno diventerà complicato. Rientrerà Alex Sandro, tornerà a disposizione anche Douglas Costa e in mezzo stanno tutti bene, quindi qualche dubbio c’è».Infine su Mauro Icardi: «Se lo avrei voluto a inizio stagione? Di mercato non so niente: d’estate preferisco andare al mare, la società prende i giocatori e me li mette a disposizione. – ha concluso Allegri – Icardi è un buon attaccante, che sa fare gol, ma le valutazioni le lascio a Spalletti che lo allena e lo conosce sicuramente meglio».

JUVENTUS, LA PROMESSA DI BONUCCI: «DARÒ IL MASSIMO DA QUI ALLA FINE»