Connettiti con noi

Hanno Detto

Juventus Atalanta, Allegri: «Noi non crolleremo mai. Su Di Maria…»

Pubblicato

su

Le dichiarazioni in conferenza stampa di Massimiliano Allegri dopo il match di Serie A tra Atalanta e Juventus

Al termine della partita di Serie A tra Atalanta e Juventus, l’allenatore bianconero Massimiliano Allegri ha rilasciato qualche dichiarazioni sul match.

SITUAZIONE PSICOLOGICA «Devo fare i complimenti ai ragazzi sia dal punto di vista tecnico che caratteriale. Non era facile a 48 ore da quella che è stata la sentenza, quindi è normale ritrovarsi in questa tipologia di difficoltà. A fine girone d’andata abbiamo toppato in Champions League, ma in campionato la squadra ha fatto 40 punti. La valutazione è assolutamente buona. Lo ripeterò sempre ai ragazzi: noi siamo concentrati al campo, abbiamo una società forte. I giocatori hanno dimostrato grande responsabilità, spendendo anche energie mentali. Chiunque poteva crollare, invece noi abbiamo reagito: soprattutto dopo il 2-3. Dispiace per questa situazione, e il nostro obiettivo è quello di fare più punti in campionato: considerando Coppa Italia ed Europa League».

AMBIENTE«Questa situazione l’abbiamo già subita 2 mesi fa dopo le dimissioni del presidente, ma è umano riscontrare questa tipologia di problemi. Szczesny è un ragazzo sensibile e che tale situazione lo ha portato a fare un semplice errore».

ESULTANZA AL GOAL DI DANILO«Sul goal di Danilo, visto l’andamento della partita, soprattutto per l’atteggiamento nei momenti di difficoltà ho esultato in quel modo. Nessuno rimproverà questa squadra sul piano dell’impegno».

DI MARIA«Partita straordinaria. Si tratta di un giocatore fenomenale, ma c’è anche un gruppo che oggi ha fatto molto bene. Una rosa ha bisogno di 15 giocatori che diano il loro contributo. »

EUROPA LEAGUE E COPPA ITALIA- «Dobbiamo giocarcela al meglio cercando di arrivare fino in fondo, così come per quanto riguarda la Coppa Italia».

MIRETTI – «Ragazzo giovane che ha giocato più di 30 partite con la maglia della Juventus. Giocando, facendo cose buone o meno per crescere, considerando che deve migliorare: aspetto fondamentale per un ragazzo di 19 anni».

News

video