Juventus, Bonucci: «Commessi degli errori, ma ci qualificheremo»

© foto www.imagephotoagency.it

JUVENTUS BONUCCI COPENHAGHEN – Leonardo Bonucci, tornato assieme al resto del gruppo della Juventus dalla deludente trasferta di Copenhaghen, crede che la formazione bianconera abbia commesso degli errori imperdonabili, sia per il proprio blasone che per la necessità di partire bene in Champions League. Queste le dichiarazioni rilasciate ieri da Bonucci, riprese stamani sulla Gazzetta dello Sport.

TROPPI ERRORI – «Abbiamo creato tantissimo, ma purtroppo non abbiamo conquistato i tre punti – ha esordito Bonucci – . Eravamo un po’ contratti all’inizio, il Copenaghen è partito forte e ce l’aspettavamo. Non abbiamo nulla da rimproverarci se non la mancanza di cinismo. Mancanza di cattiveria? Non credo ci sia questo problema. Non abbiamo nemmeno sottovalutato l’impegno. Anche a San Siro avevamo creato e sfiorato la vittoria. Se avessimo segnato una rete in più con l’Inter e con il Copenaghen, parlereste di grande Juve. Certo, la delusione c’è: tre punti sarebbero stati fondamentali. In Champions non si possono fare certi errori.»

NESSUN PROBLEMA – Bonucci ha parlato anche del duello con il Galatasaray, che a questo punto diventa un ostacolo concreto per la Juventus, nella corsa ad un posto agli ottavi: «Non credo che abbiamo compromesso la qualificazione. L’anno scorso il pareggio col Nordsjaelland fu più grave, ma poi disputammo un ritorno strepitoso vincendo il girone. Noi sappiamo di dover battere il Galatasaray e poi andremo a Madrid convinti che possa succedere di tutto. Il Real è forte, ma il suo risultato è sorprendente perché lo stadio dei turchi è caldo. Il Galatasaray è pericoloso, ci vorrà la migliore Juve.»