Plusvalenze sospette: 10 milioni per Lucarini. Indagati Galliani, Preziosi e Thohir

Iscriviti
preziosi galliani genoa milan
© foto www.imagephotoagency.it

Problemi per Milan e Genoa. Indagine sulle plusvalenze gonfiate. Lucarini fu valutato 10 milioni di euro: le ultimissime

Incroci e sospetti di mercato sull’asse InterMilanGenoa. Prosegue infatti l’inchiesta della Procura di Milano che vuole far luce sulle plusvalenze gonfiate. Come riportato da La Stampa, un esempio lampante del comportamento poco consono da parte delle società riguarda Giacomo Lucarini. Il difensore, classe 1995, attualmente è senza contratto e ha disputato l’ultima stagione in Lega Pro al Ravenna. Il 27 agosto del 2013, al momento del suo trasferimento dal Milan al Genoa, in cambio di Stefan Simic, difensore oggi al Crotone, fu valutato 10 milioni di euro! Secondo il pm di Milano Giordano Baggio questo è un classico esempio di doping amministrativo.

Risultano dunque delle anomalie nei bilanci di Inter, Genoa e Milan che hanno portato a iscrivere tra gli indagati Adriano Galliani, l’ex amministratore delegato del Milan e attuale senatore, Erick Thohir, presidente dell’Inter, e anche Enrico Preziosi, attuale presidente del Genoa. Genoa e Inter misero in scena un altro scambio di giovani, valutati 3,5 milioni di euro: 5 anni fa i due club scambiarono Michael Ventre (ora all’Igea Virtus) e Vincenzo Tommasone (attualmente in forza al Sant’Arcangelo, assistito da Mino Raiola). Secondo La Procura, i club avrebbero gonfiato il valore economico di alcuni giovani per mettere a segno delle importanti plusvalenze da iscrivere a bilancio. La questione però non è semplice: come si fa a provare che le due società abbiano sovrastimato il valore di un giovane? Le indagini faranno il loro corso. Staremo a vedere.