Milan, il segreto è la difesa: da dicembre a oggi è la prima in Europa

Milan, il segreto è la difesa: da dicembre a oggi è la prima in Europa
© foto www.imagephotoagency.it

Nel momento positivo del Milan, un ruolo chiave lo gioca la difesa: rossoneri al top in Europa da dicembre alla pari col Barcellona.

Superato il momento più difficile, il Milan di Gennaro Gattuso ha cambiato passo e dopo aver conquistato il 4° posto in classifica tiene dietro per il momento tre agguerrite contendenti come Lazio, Roma e Atalanta. In attesa dello scontro diretto del prossimo sabato contro la Dea a Bergamo, spicca un dato relativo al reparto difensivo rossonero. Nonostante il Milan sia soltanto la quarta difesa della Serie A dietro Juventus, Inter e Napoli, infatti, dal 2 dicembre scorso ad oggi il Diavolo ha incassato appena 4 gol.

Gattuso, insomma, ha blindato la porta rossonera, e questo ha portato beneficio ai risultati della squadra. Come evidenzia stamane “La Gazzetta dello Sport”, in questo arco temporale il Diavolo è al vertice dei 5 maggiori campionati europei per minor numero di reti subite assieme al Barcellona, mettendo dietro tutte le altre. Molto positivo è anche il dato relativo al solo 2019: in questo caso il Milan si piazza al 2° posto in Europa dietro al Lipsia con 2 reti subite in 7 gare complessive, per una media di 0,29 gol subiti a partita.

Sicuramente statistiche importanti per Gattuso, che è riuscito a invertire con il suo lavoro la tendenza negativa della prima parte di stagione. Così, in attesa di recuperare Caldara, sono cresciute in maniera esponenziale le prestazioni di Romagnoli e Musacchio, anche perché protetti da una “diga” come Bakayoko in mezzo al campo, e Calabria e Rodriguez stanno giocando sempre con maggiore sicurezza. Donnarumma, fra i pali, è ormai una sicurezza, e lo stesso Abate, quando chiamato in causa, non ha fatto mancare il suo apporto. Per il bene del Milan, che con una difesa così potrà lottare fino alla fine per un posto in zona Champions.

MILAN, SVELATO IL MOTIVO DEL MANCATO ARRIVO DI DEULOFEU