Milan, pronti 12 milioni per Conte | GdS

© foto www.imagephotoagency.it

Pronto un triennale per il c.t., ma c’è l’insidia Premier League

Il Milan deve battere il Carpi per volare verso la finale di Coppa Italia. In semifinale, infatti, troverebbe una squadra di Serie B (Spezia) o di Lega Pro (Alessandria). Ma le insidie non mancano e, infatti, in caso di sconfitta Sinisa Mihajlovic potrebbe perdere il posto. Il tecnico serbo non si sente scaricato, anzi resta concentrato per non cadere nella trappola della squadra di Fabrizio Castori. L’eventuale successo di stasera permetterebbe all’allenatore rossonero di superare un esame, placherebbe la voglia di cambiamento del patron Silvio Berlusconi, ma resterebbe sotto osservazione.

IL PIANO – Il Milan, infatti, ragiona a lungo termine e sogna Antonio Conte sulla propria panchina per la prossima stagione. Mentre nell’immediato ci si cautela contattando Marcello Lippi, per la prossima stagione si riflette sull’attuale commissario tecnico della Nazionale. La Roma è uscita di scena, visto che Luciano Spalletti non ne sarà traghettatore, per cui il Milan conta di risparmiare 8 milioni di euro lordi dai contratti di Clarence Seedorf e Filippo Inzaghi per garantirli a Conte. Per lui, secondo La Gazzetta dello Sport, è pronto un triennale da 4 milioni di euro a stagione, ma c’è l’insidia Premier League. L’alternativa è Eusebio Di Francesco, che sta brillando nel Sassuolo.