Montella e Milan: tutta la verità entro Natale

montella milan
© foto www.imagephotoagency.it

Quelli di novembre e dicembre saranno mesi decisivi per il futuro del Milan ma anche per il futuro di Vincenzo Montella

Il Milan ha aperto delle trattative per il rifinanziamento del debito con il Fondo Elliott da 303 milioni di euro e attende buone notizie dagli istituti di credito. I rossoneri attendono buone nuove anche dalla UEFA che dovrà decidere, entro Natale, il futuro del club milanista: il Milan ha presentato domanda per il voluntary agreement e attende fiducioso una risposta che arriverà prima delle feste, sperando che non sia la UEFA a fare ‘la festa’ al Milan. I mesi di novembre e di dicembre saranno decisivi per il futuro societario del Milan ma anche per Vincenzo Montella.

Secondo “Tuttosport” infatti, il tecnico ha salvato la panchina battendo il Sassuolo a Reggio Emilia ma è ancora in bilico. Un nuovo ko nel match contro il Napoli non creerà facili allarmismi perché la gara contro gli azzurri è tosta e alla società interesserà di più cosa accadrà dopo la gara del San Paolo: dal 26 novembre, quando a San Siro arriverà il Torino, al 30 dicembre, giorno di Fiorentina-Milan. Montella si gioca tutto in quel lasso di tempo: Benevento il 3 dicembre, il 10 in casa contro il Bologna, poi il 17 a Verona contro l’Hellas e il 23 a San Siro riceveranno l’Atalanta per poi concludere a Firenze. Un ciclo fondamentale per il futuro del Milan e di Montella. Se i rossoneri non dovessero trovare continuità punterebbero su Rino Gattuso, attuale tecnico della Primavera.