Si spegne Nereo Rocco – 20 febbraio 1979 – VIDEO

Il 20 febbraio 1979 si spegne nella sua Trieste Nereo Rocco, storico allenatore del Milan negli Anni ’60 e ’70

Il 20 febbraio 1979 si spegne a Trieste, città in cui è nato nel 1912, Nereo Rocco, storico allenatore che negli Anni ’60 e ’70 ha portato il Milan a vincere tutto, in Italia e nel mondo. Personaggio vulcanico e di straordinario fascino del calcio nostrano, Rocco si avvicina al panorama sportivo nelle vesti di calciatore, militando soprattutto nella Triestina tra il 1930 e il 1937. Degna di menzione è anche la sua esperienza triennale al Napoli fino al 1940. Ma è soprattutto da tecnico che il suo nome diviene noto anche all’estero, grazie ai numerosi titoli conquistati.

Gli esordi da allenatore

Rocco, prima di approdare in casa Milan, gira numerose squadre, tra cui quelle del suo passato di calciatore che contribuiscono a lanciarlo nel calcio che conta. La gavetta è molto lunga e ci vorranno ben 14 anni prima che la società rossonera bussi alla sua porta. È il 1961 e il Diavolo è reduce da stagioni di grandi successi in patria dopo un lungo periodo di astinenza. Nella bacheca rossonera, però, mancano due trofei molto ambiti: la Coppa dei Campioni e la Coppa Intercontinentale, trofei di recente creazione ma già considerati di grande valore.

I trionfi al Milan

La grande rosa a disposizione, unita all’intelligenza tattica dell’inventore del catenaccio, consentiranno al Milan di sollevare la sua prima, storica Coppa dalle grandi orecchie nella stagione 1962-63, battendo nella finale di Wembley il Benfica campione in carica. L’approccio difensivista sviluppato da Rocco ha avuto negli anni, soprattutto in Italia, tantissimi seguaci che hanno contribuito a rendere il catenaccio un marchio di fabbrica del nostro paese.

La strategia studiata da Rocco porterà i suoi frutti durante la sua triplice esperienza sulla panchina rossonera, intervallata dalle parentesi di Torino – dal 1963 al 1967 – e Fiorentina – stagione 1974/75. Il suo primo biennio gli porterà, oltre alla già citata Coppa dei Campioni, anche uno Scudetto. Ma è soprattutto tra il 1967 e il 1974 che il tecnico raggiunge l’apice della sua carriera, trascinando il Milan sul tetto del mondo per la prima volta nella sua storia. Dopo aver vinto la seconda Coppa dei Campioni nella finale del Bernabeu contro l’Ajax, i rossoneri riusciranno infatti a conquistare anche la Coppa Intercontinentale 1969. Successi di un’epoca lontana, ma destinati a restare nel tempo, impressi nei ricordi di milioni di tifosi.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.