Nasce Sami Khedira – 4 aprile 1987 – VIDEO

Il 4 aprile 1987 nasce Sami Khedira, campione del mondo con la Germania e tra i calciatori in attività con il palmarès più ricco

Sami Khedira, nato a Stoccarda il 4 aprile 1987, è uno dei calciatori in attività più titolati al mondo. Il suo ricco palmarès è il miglior curriculum per un centrocampista del suo calibro, che ha avuto la possibilità di militare in alcuni dei più grandi club europei e vestire in diverse occasioni la maglia della Nazionale tedesca.

Khedira ha giocato la maggior parte della sua carriera nel ruolo di mediano. Destro naturale, si distingue per forza fisica e abilità tecnica, nonché per dinamismo e grande visione di gioco. Da diversi anni nell’élite del calcio mondiale, ha preso parte a tre Mondiali e a due Europei per Nazioni, conquistando il titolo di Campione del Mondo in Brasile nel 2014 e arrivando quasi sempre a disputare le semifinali di questi grandi eventi.

Il passato tra Stoccarda e Real Madrid

A livello di club esordisce la seconda squadra dello Stoccarda nel 2004, per poi essere promosso alla prima nel 2006. In Germania totalizzerà 132 presenze e 16 reti, conquistando un Campionato tedesco. Le sue ottime prestazioni inducono il Real Madrid ad investire su di lui nel 2010: seguirà un quinquennio ricco di successi e soddisfazioni, che culminerà con la conquista dell’agognata Decima Champions League nel 2014, cui faranno seguito Supercoppa UEFA e Mondiale per club. A livello nazionale, inoltre, contribuirà a riempire le bacheche della capitale spagnola con la vittoria di una Liga, 2 Coppe di Spagna e una Supercoppa di Spagna.

Il presente alla Juventus

Nel 2015, con il contratto in scadenza, decide di non rinnovare con i Blancos e viene acquistato a parametro zero dalla Juventus grazie all’ennesima intuizione societaria. Il giocatore, infatti, nonostante numerosi infortuni che l’hanno costretto a stare lontano dai campi in numerose occasioni, riesce a mantenersi ai livelli di Madrid, contribuendo a suo modo a consolidare il dominio nazionale dei bianconeri in Italia. Il 20 febbraio, nella stagione 2019-2020, gli viene diagnosticata un’aritmia cardiaca che lo costringe a stare fuori per un mese. Il 20 aprile seguente, grazie al successo casalingo contro la Fiorentina, conquista il suo quarto Scudetto consecutivo con cinque giornate d’anticipo. Il tedesco però, durante tutta la stagione, è vittima di numerosi problemi fisici che ne limitano drasticamente il minutaggio in campo. A Torino ha vinto finora 4 Scudetti, 3 Coppe Italia e 2 Supercoppe italiane.